Il bottoa risposta con Rino Manzo, il masaniello della politica vesuviana

San Sebastiano al Vesuvio – Tra esposti e manifesti contro l’amministrazione Capasso, in pochi mesi l’outsider della politica vesuviana Rino Manzo ha monopolizzato l’attenzione a San Sebastiano al Vesuvio e non solo. Lei é un outsider della politica, ed é in consiglio comunale da poco. Che idea si é fatto della politica “attiva”? Da semplice cittadino vedevo problemi che andavano necessariamente affrontati e che l’amministrazione Capasso non si curava minimamente di considerare. Da consigliere ho avuto la conferma che l’attuale maggioranza non fa assolutamente nulla per migliorare lo stato di cose, si guarda bene dall’intervenire, nonostante le mie continue denuncie in consiglio comunale. La sua opposizione è intransigente. Secondo i suoi avversari lei fa politica a San Sebastiano per tutelare i nemici di Pino Capasso interni al Pd. Chi mi conosce sa che sono entrato in politica per tutelare i cittadini di San Sebastiano che da sessant’anni non hanno il piacere di avere un’opposizione al governo del paese. Questa situazione ha determinato uno strapotere dell’amministrazione Capasso che necessita di essere interrotta per far sì che il nostro paese non subisca un definitivo tracollo. Una sua battaglia é stata vinta. In giunta ora c’é una donna. Un commento. Una sconfitta su tutti fronti per Capasso. Violando la quota rosa in giunta si è messo contro le donne del suo partito, il Pd, e le donne di San Sebastiano che hanno fatto ricorso al TAR. Si è messo contro esponenti della sua maggioranza poiché, per nominare una donna in giunta, ha estromesso l’assessore Panico che aveva ottenuto uno straordinario risultato elettorale Quale i prossimi obiettivi della sua “campagna di opposizione”? Gli obiettivi sono molteplici. Molto spesso è la gente mi ferma per strada a chiedermi di intervenire in questo o quel settore. Ma si rende conto che gli immobili del nostro comune sono occupati da persone che non hanno alcun contratto ed esercitano la propria attività guadagnando sulle spalle dei cittadini? Poi, la piscina comunale è data in gestione senza percepire da anni il canone di locazione e potrei continuare. In qualsiasi direzione il mio sguardo si diriga vedo solo cattiva amministrazione. Ci sono margini di dialogo con la maggioranza Capasso? E’ la maggioranza Capasso che non dialoga con l’opposizione. All’ultimo consiglio comunale, per la seconda volta in pochi mesi, non si è neppure presentata in aula a discutere alcune gravi situazioni che ho denunciato. Sono una persona aperta al dialogo purchè l’altra parte mi ascolti. Da quando sono entrato in Consiglio ho denunciato una serie di questioni gravissime e nessuno della maggioranza ha mai detto di voler modificare lo stato delle cose. É vero che ha intenzione di impegnarsi anche per altri comuni vesuviani?
Sono un semplice cittadino prestato alla politica. E’ impegnativo lavorare per la comunità di San Sebastiano, di certo non posso pensare ad altro. Ho un mandato da rispettare e lo devo portare avanti fino a che le irregolarità del comune non verranno totalmente sanate. Spero, però, che il mio impegno sia da esempio per altri che nei comuni vicini intendano cambiare lo stato delle cose.
Salvatore Esposito
redazione@loravesuviana.it

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.