Torna Spiritual Theatre: Peppe Barra e Peppe Servillo protagonisti a Sant’Anastasia

Sant’Anastasia – Un ritorno in grande stile per la terza edizione di Spiritual Theatre, la rassegna di arte, musica e spettacolo promossa dal comune di Sant’Anastasia e finanziata dalla Regione Campania a valere sulla misura POC Campania 2014/2020 Linea Strategica “Rigenerazione Urbana, politiche per il turismo e la cultura”, Azione 2 “Eventi di rilevanza nazionale ed internazionale. Periodo Giugno 2019 – Dicembre 2021. Si parte alle 20, 30 di martedì 21 dicembre, al cineteatro Metropolitan, con Peppe Barra in “Natalizia”, spettacolo ispirato alla tradizione seicentesca della celeberrima “Cantata dei pastori”, scritta dal Perrucci. Una rilettura dell’opera originale per rinnovare le tradizioni legate al Natale attraverso l’estro dissacratorio di Peppe Barra che, attingendo ai temi della tradizione orale, interpreta canti e testi del ‘600 e del ‘700 in chiave contemporanea, dando vita ai personaggi principali del presepe napoletano. Il secondo appuntamento è fissato per martedì 28 dicembre, alle 20,30, alla sala polifunzionale del Santuario della Madonna dell’Arco con il trio composto da Peppe Servillo, Javier Girotto e Natalio Mangialavite in “L’anno che verrà”. Lo spettacolo, un omaggio a Lucio Dalla, nasce da un incastro musicale perfetto, ed è un viaggio  nelle parole e nella musica del grande
cantautore italiano. Lo spettacolo sarà preceduto, alle  19:30,  dalla visita guidata al
Santuario della Madonna dell’Arco, con il tour del Museo degli Ex Voto e la nuova “sala dei preziosi”.
Direttore artistico della manifestazione – come del cineteatro Metropolitan dove si terrà il primo appuntamento della kermesse è l’attore Antonio Merone. “Ci aspettano due appuntamenti di grande spettacolo e partiamo con un inimitabile maestro del teatro napoletano, Peppe Barra, per proseguire con un omaggio ad un indimenticabile cantautore i cui testi sono poesia”. “L’evento ha come scopo la promozione  turistica dei territori campani – ricorda l’assessore alla Cultura e Turismo, Veria Giordano – e il nostro Spiritual Theatre, così definito per la presenza del Santuario della Madonna dell’Arco sul nostro territorio, complesso noto per la bellezza architettonica, ricco patrimonio culturale e devozionale, intende coniugare la cultura con la spiritualità e la valorizzazione del territorio anastasiano”. “Entrare in teatro dopo tanto tempo, sia pure con tutte le dovute precauzioni e con le restrizioni che permangono, è una conquista – dice l’assessore agli eventi e spettacolo, Cettina Giliberti – avere qui dei mostri sacri del teatro napoletano, poter offrire la loro arte agli
anastasiani e a chiunque voglia essere con noi negli appuntamenti previsti da Spiritual Theatre è una gioia”.
“La terza edizione della manifestazione “Spiritual Theatre” – dice il sindaco Carmine Esposito – ha in cartellone quest’anno solo due eventi, spettacoli di qualità con artisti di prim’ordine e abbiamo la
possibilità di offrirli ai nostri concittadini grazie al finanziamento regionale. Saranno due serate in cui rinfocolare il senso di comunità ma speriamo nell’anno che verrà, per riprendere il tema dell’ultimo evento in cartellone, auspicando di poter tornare ad una interazione normale tra le persone e programmare tanti momenti di aggregazione”. L’ingresso è gratuito – con green pass obbligatorio –  fino ad esaurimento dei posti disponibili. Per l’accesso al cineteatro Metropolitan (con inizio spettacolo alle ore 20, 30) è opportuno
anticiparsi alle ore 20.

I commenti sono chiusi, ma trackbacks e i pingback sono aperti.