TEATRO PARTECIPATO – La follia del terrorismo o il complotto interno, le torri gemelle raccontate a teatro, con gli spettatori

YOU-DECIDE-Mryoudecide

Il 23 e il 24 Marzo, l’Ethnos Club di Torre del Greco ospiterà lo spettacolo teatrale “11 Settembre 2001: Strage o complotto? YOUDECIDE”, dell’attore e regista napoletano, Ferdinando Maddaloni. Tema dell’esibizione, il rapporto tra informazione e disinformazione, e tra Reality e Teatro, sullo sfondo della strage dell’11 Settembre 2001: “Il Reality- spiega Ferdinando Maddaloni- è un genere di programma televisivo, durante il quale sono trasmesse situazioni drammatiche, e umoristiche, apparentemente, non dettate da un copione, ma, che i protagonisti vivono come fosse la loro vita reale. Alla fine, tra i concorrenti, grazie al televoto, viene eletto un vincitore, cui spetta un sostanzioso premio. Il Teatro, invece, è un evento, che si verifica ogniqualvolta ci sia una relazione tra almeno un attore (che agisca dal vivo in uno spazio scenico), ed uno spettatore (che dal vivo ne segua le azioni). Alla fine, il premio consiste nel gradimento del pubblico, espresso tramite un intenso applauso o, in caso contrario, in prolungati fischi. Ed ecco il mio punto di partenza: il Reality è Teatro?!”. Nonostante l’inusuale, ed innovativa scelta di adozione del genere del “TheatReality” (ovvero il Reality a Teatro), la rappresentazione rimarrà fedele ai canoni del teatro civile, ed impegnato: “Visto l’enorme successo della formula televisiva, e la crisi, nella quale è sprofondato il nostro Teatro, ho deciso di riproporre gli ingredienti del reality, portandoli sulle tavole del palcoscenico. Dopo anni di facile televoto, da comode poltrone casalinghe, su temi di indubbia inutilità sociale, si passa a scomode poltrone teatrali, per affrontare scomodi temi di indubbio valore sociale, come l’informazione e la disinformazione sulla strage dell’11 settembre. In questi undici anni, credo di aver letto (quasi) tutto quello che è stato scritto, aver visto (quasi) tutti i documentari sull’argomento, e tratto poi ispirazione da tesi “complottiste” di giornalisti e studiosi, e, da debunker , ovvero cacciatori di bufale. Sono andato in scena, solo, quando mi sono sentito pronto a rappresentare entrambe le versioni in maniera corretta, per sostenere un pubblico contraddittorio”. L’attentato alle Torri Gemelle è stato un complotto interno, o una dolorosa strage, ad opera di 19 spietati terroristi arabi? “Dopo che ciascuno degli attori avrà argomentato la propria tesi, toccherà al pubblico, esprimere il proprio giudizio in favore di quella più convincente. E potrà farlo tramite un unico applauso finale, il cui valore di nomination andrà ben oltre il gradimento per la performance teatrale. Grazie poi ai “social network”, gli spettatori saranno messi in contatto con l’autore, ed aggiornati sull’andamento delle varie repliche (che ad oggi, dopo 14 repliche risulta essere: VITTORIE COMPLOTTO 13; VITTORIE STRAGE 0; PAREGGIO 1)”. La rappresentazione teatrale di Ferdinando Maddaloni, si occuperà anche di temi legati al territorio partenopeo: “Il vantaggio di essere autori del proprio testo è poterlo, continuamente, aggiornare. Il mio spettacolo si occuperà anche del rogo di Città delle Scienza, avvenuto lo scorso 5 Marzo.” Ecco perché “YOUDECIDE” è molto più di una semplice serata a Teatro.
Dario Striano
redazione@loravesuviana.it

I commenti sono disabilitati