Spostamenti e passeggiate, cosa si può fare e cosa no. Una analisi dell’ennesimo decreto del Premier Conte: ci si può muovere solo per comprovate esigenze lavorative o per situazioni di necessità

Emergenza Coronavirus, atto terzo: sembra una telenovelas. Ecco il decalogo delle cose che si possono fare e che non si possono fare alla luce del nuovo decreto del Governo per affrontare l’emergenza Coronavirus.

1) Posso uscire di casa per una passeggiata?
SI’, MA NON IN LUOGHI AFFOLLATI E SOLO SE NON SI CREA ASSEMBRAMENTO E COMUNQUE TENENDO LE DISTANZE DI ALMENO 1 METRO TRA LE PERSONE, EVITANDO COMUNQUE LA FORMAZIONE DI GRUPPI.

2) Posso andare a fare la spesa in un altro Comune?
LA SPESA DEVE ESSERE EFFETTUATA IN PROSSIMITA’ DELLA RESIDENZA/DOMICILIO QUINDI PRIORITARIAMENTE NEL PROPRIO COMUNE.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

3) I ragazzi/bambini/famiglie possono andare al parco?
SI’, PURCHÉ I LUOGHI NON SIANO AFFOLLATI E NON SI CREI ASSEMBRAMENTO E COMUNQUE SEMPRE TENENDO LE DISTANZE DI ALMENO 1 METRO TRA LE PERSONE.

4) Posso andare a casa di amici per cena o durante la giornata per motivi diversi da quelli consentiti dal decreto?
NO, GLI SPOSTAMENTI SONO CONSENTITI SOLO PER MOTIVATE ESIGENZE LAVORATIVE O SITUAZIONI DI NECESSITA’ (es. spesa alimentare) O PER MOTIVI DI SALUTE SECONDO DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI.

5) Sono un nonno/nonna che deve andare all’interno del Comune o in altro Comune a tenere i nipoti perché i miei figli vanno a lavorare, posso andare?
SI’, SPOSTAMENTO CONSENTITO PER NECESSITA’.

6) Sono un genitore separato, posso andare a prendere mio figlio a casa dell’altro
genitore?
SI, SPOSTAMENTO CONSENTITO PER NECESSITA’.

7) Sono un lavoratore dipendente, posso recarmi sul posto di lavoro?
SI’, LO SPOSTAMENTO PER MOTIVI DI LAVORO É CONSENTITO.

8) Sono un artigiano/libero professionista/lavoratore autonomo, posso spostarmi per
lavoro?
SI’, SPOSTAMENTO CONSENTITO PER ESIGENZE LAVORATIVE – PORTARSI DIETRO AUTOCERTIFICAZIONE/DOCUMENTAZIONE CHE COMPROVI LA NECESSITA? DELLO SPOSTAMENTO.

9) Sono un libero professionista, posso spostarmi liberamente?
NO, SOLO SE PER COMPROVATE ESIGENZE LAVORATIVE DIMOSTRABILI.

10) Ho i genitori anziani da accudire posso recarmi a casa loro?
SI’, SPOSTAMENTO CONSENTITO PER NECESSITA’.

I commenti sono chiusi, ma trackbacks e i pingback sono aperti.