Sos per i cani nei canili a seguito dell’emergenza neve. L’appello del presidente di Assocanili


“Sottoponiamo all’attenzione di tutti le difficoltà ed i disagi che stanno intervenendo nell’assistenza dei cani nei canili esistenti nelle aree colpite dall’emergenza neve. Ci preme sottolineare che nessun tipo di assistenza, malgrado le numerose richieste degli operatori del settore, ai comuni e Protezione Civile, è stato previsto e quindi effettuato, recando pertanto gravissime ripercussioni sulla garanzia del benessere animale – qUesto l’appello di Michele Visone, presidente di Assocanili – in alcuni casi, ci sono operatori che non hanno potuto raggiungere le strutture per intere giornate ed a questo si è aggiunto il fatto che i trasporti hanno condizionato la fornitura di mangime con rilevanti problematiche sull’alimentazione dei cani.E’ palese come in passato si siano attivate campagne e Task Force contro il settore senza distinzioni tra operatori onesti e non con grande risalto opportunistico di associazioni travestite, in prima linea nelle campagne mediatiche finalizzate al populismo facile e strappalacrime e che nell’emergenza in cui ci troviamo latitano e hanno “congelato “ tutto l’interesse per gli animali ospitati nelle strutture. Facciamo, per quanto sopra, richiesta di intervento da parte di questo Ministero affinché si attivino procedure finalizzate ad un immediata assistenza alle strutture presenti nelle aree investite dalla emergenza neve tenendo conto che le scorte di approvvigionamento sono all’esaurimento ed i disagi relativi al raggiungimento delle stesse, mancanza di energia e quant’altro, rischiano di mettere in serio pericolo la vita degli animali ospitati.
redazione@loravesuviana.it

I commenti sono disabilitati