Sicurezza a tavola, maxi blitz dei carabinieri a Napoli: sequestrati frutti di mare e lupini fuorilegge

Nell’ambito di servizi disposti dalla compagnia Napoli Centro per contrastare la vendita di prodotti ittici senza indicazione di tracciabilità e tutelare la salute pubblica, i carabinieri della motovedetta e del nucleo subacquei di Napoli hanno effettuato controlli nella zona di Porta Capuana e nei quartieri di San Giovanni a Teduccio e Barra con l’ausilio di personale del servizio veterinario dell’Asl.

Quattro persone (un ristoratore e tre ambulanti abusivi) sono state denunciate: il ristoratore è un 77enne al quale sono stati sequestrati 10 kg di alimenti vari, soprattutto carne, trovati in cattivo stato di conservazione nel suo ristorante di via Palepoli; i tre ambulanti sono una 58enne che esponeva in vendita a Porta Capuana 15 kg di frutti di mare, un 69enne che ne aveva messo in bella vista 10 kg su via Ravello e un’altra signora, 33 anni, che esponeva 15 kg di lupini sul corso Sirena. Tutto senza alcuna o con scarsa protezione dagli agenti atmosferici o inquinanti e senza alcuna delle prescritte indicazioni di tracciabilità.
La merce è stata sequestrata e avviata alla distruzione.

I commenti sono chiusi, ma trackbacks e i pingback sono aperti.