Riduzioni e agevolazioni sulla Tari 2017 Il sindaco di San Giorgio a Cremano: “Ancora più vicini alle necessità dei cittadini”

 

San Giorgio a Cremano – Dopo l’approvazione della delibera riguardante la riduzione delle tariffe relative alla Tari, rivolta a cittadini ed attività commerciali, l’amministrazione, guidata dal sindaco Giorgio Zinno, d’accordo con l’assessore Michele Carbone, ha deliberato, anche per l’anno 2017, la concessione di particolari agevolazioni e ulteriori riduzioni rispetto al pagamento della Tassa sui rifiuti. La misura, in attuazione dell’art. 15 del Regolamento vigente per l’applicazione dell’Imposta Unica Comunale (IUC) approvato dal Consiglio Comunale.
Esenzioni totali sono previste per le abitazioni occupate da persone assistite nell’anno 2016, in modo permanente, dal Comune o in disagiate condizioni socio-economiche attestate dal Servizio Sociale Comunale; esenzione totale anche per i locali e le aree delle Associazioni che perseguono finalità di alto rilievo sociale o storico-culturale e per le quali il Comune si è assunto interamente le spese di gestione nell’anno 2016; mentre per i nuclei familiari con ISE inferiore a 5 mila euro rilevata nel 2015, è prevista la riduzione del 50% su quanto dovuto.

La riduzione della tassa, approvata lo scorso 29 marzo, che ha portato San Giorgio a Cremano è stata un impegno preso con la cittadinanza per fare calare il costo sostenuto dai cittadini.  – spiega il sindaco Giorgio Zinno – Queste ulteriori agevolazioni, previste per determinate categorie, consentono ai cittadini in difficoltà di ottenere ulteriori benefici. In questo senso l’amministrazione persegue obiettivi di equità e sostegno a favore delle fasce deboli”.

D’accordo anche l’assessore Carbone: “Abbiamo sempre sostenuto i cittadini che si trova in difficoltà economiche, nell’ambito delle possibilità date all’Ente. Anche quest’anno le agevolazioni sulla Tari rappresentano la direzione intrapresa dall’amministrazione Zinno  che passo dopo passo mantiene gli impegni presi con la cittadinanza”. 

Per poter usufruire delle suddette riduzioni e agevolazioni è necessario presentare domanda entro e non oltre il 22 maggio 2017

I commenti sono chiusi, ma trackbacks e i pingback sono aperti.