Premio Massimo Troisi a San Giorgio a Cremano. In vendita i biglietti di un evento ricco di ospiti e sorprese

San Giorgio a Cremano– Sono in vendita dal 28 settembre i biglietti per le sei serate del Premio Massimo Troisi, in cui saranno ospiti grandi artisti, anche nazionali. É possibile comperare i ticket nelle biglietterie autorizzare di Napoli e provincia e on line, sul circuito Go2. I biglietti hanno un costo “popolare” e riguardano solo gli eventi che si svolgeranno in Villa Vannucchi, ovvero il 6,7,8 ottobre e il 13,14,15 ottobre. Per la platea 6 euro, per la gradinata 4 euro. Solo per la serata finale, domenica 15 ottobre, quando saranno presenti, tra gli altri  Ficarra e Picone e Angelo Pintus, il costo del biglietto sarà di 10 euro per la platea e 5 euro per la gradinata.

Per tutti gli altri spettacoli invece, a partire dall’inaugurazione della rassegna, il 1 ottobre in via Alighiero Noschese (Iacp) con i Ditelo Voi, l’ingresso è gratuito fino ad esaurimento posti.
Ingresso libero anche il 2 ottobre in Villa Tufarelli, quando dalle ore 20.30 prenderà il via il concerto spettacolo con il tributo a Pino Daniele e Massimo Troisi.
In altri giorni che verranno comunicati di volta in volta inoltre, presso la biblioteca di Villa Bruno, si potrà assistere sempre gratuitamente, a presentazioni di libri con autori ed ospiti.

“Gli spettacoli del Premio Troisi sono tutti eventi di spessore – spiega il sindaco Giorgio Zinnoe sappiamo che ci sarà una grande presenza di pubblico. I posti nell’Arena di Villa Vannucchi sono limitati ma cercheremo di accontentare tutti. I biglietti hanno un prezzo accessibile rispetto alla rilevanza degli spettacoli e degli artisti presenti. Una scelta dettata anche dal fatto che l’intero incasso degli spettacoli sarà destinato al laboratorio teatrale per i giovani del territorio, diretto da Eduardo Tartaglia. Chi parteciperà, pagando quindi il biglietto, non assisterà solo a spettacoli di rilievo ma si farà partecipe di un progetto teatrale più ampio a favore di molti ragazzi del nostro territorio”.

Il Premio Troisi infatti andrà oltre i 15 giorni di eventi visibili nella locandina. Proseguirà nei mesi successivi con “la bottega del teatro”, stage di formazione aperti ai ragazzi che dureranno fino a dicembre, quando si svolgerà l’evento finale che metterà in scena quanto imparato nel laboratorio. A dirigere il prezioso corso di teatro l’ attore e regista sangiorgese,  Eduardo Tartaglia, riconosciuto a livello nazionale.

“La scelta di affidare a Tartaglia la formazione teatrale di giovani che hanno voglia di imparare quest’arte – spiega il direttore artistico Paolo Caiazzonasce dalla stima per le sue capacità artistiche e perchè ritengo che sia la persona adatta a trasmettere ai giovani passione e tecnica. Inoltre Eduardo è di San Giorgio a Cremano e rientra, pertanto, nel cosiddetto Raggio Troisi che ha guidato le proposte e l’organizzazione dell’intera rassegna. Al Premio infatti – conclude Caiazzo – partecipano e lavorano persone del Vesuviano e in particolar modo di San Giorgio a Cremano. Anche questo è un modo per affermare che il Premio Troisi torna alla sua città e valorizza questo territorio che produce arte e bellezza”.    

I commenti sono chiusi, ma trackbacks e i pingback sono aperti.