Portici verso il voto – Il grillino Di Battista prende in giro il Senatore Cuomo mentre Erra e Puglia sparano a zero sui competitors cittadini: “Hanno mangiato il Paese e si ripresentano perché hanno la faccia come il c…”

Il piazzale Brunelleschi è gremito per accogliere il parlamentare del M5S, Alessandro Di Battista. Nel cuore di Portici, chiamata al voto, il deputato grillino fa diverse foto e video alla piazza gremita prima di prendere il giro il Senatore Cuomo, candidato sindaco del Pd (nel video): “Nel caso in cui non dovesse essere eletto sindaco e neppure al prossimo Parlamento, – ha ironizzato Di Battista – gli daremo il reddito di cittadinanza. I primi mesi, qualora dovessero darci fiducia gli elettori, saranno difficili perché saremo aggrediti da chi ha avuto privilegi in questi anni. È un modo per dividerci. Noi non vogliamo solo il vostro voto, noi dobbiamo portare avanti assieme una battaglia contro chi ci ha malgovernato in questi 30 anni. Quanti candidati ci sono a Portici nelle liste di chi è complice del disastro del nostro paese?! E magari sono pure nostri parenti. I parenti restano i nostri parenti ma, se ci chiedono il voto, mandiamoli a quel paese e cominciamo ad assumerci le nostre responsabilità di elettori“.

Il big del Movimento ha così “benedetto” la candidatura a sindaco di Giovanni Erra in vista del voto amministrativo del prossimo 11 Giuno: “Si sono già venduti tutto sul Lungomare. – ha detto Erra- Questo non é il nostro futuro… è il loro futuro. Pagato con le nostre tasche. Vogliamo una gestione trasparente del Lungomare come in Toscana dove le concessioni durano 4 anni e non oltre i dieci anni come avviene qua. Abbiamo un sistema di illuminazione con un appalto ventennale che ci ha fatto perdere ogni innovazione. La piscina comunale è un altro di questi esempi, affidata per 99 anni con garanzia del Comune di Portici. Abbiamo fatto fare una piscina dandola in gestione ad un privato e noi come comune e cittadini siamo i garanti nel caso in cui questi privati non dovessero pagare. Questi sono i garanti, i competenti che si ripresentano perché hanno la faccia come il c..o. L’11 Giuno mettiamo una “X” sul Movimento e mandiamoli tutti a casa“.

A partecipare al comizio il Senatore pentastellato porticese Sergio Puglia: “Grazie ai commercianti di Portici perché ci stanno mettendo la faccia contro qualcuno che li intima a non votare i 5 Stelle. Stiamo sovvertendo il rapporto tra Politica e cittadini. Noi non abbiamo mai utilizzato auto blu e scorta e stiamo sempre tra la gente. È questo che loro non vogliono: tornare ad essere persone normali e umili. Stiamo combattendo un Sistema enorme. Si sono mangiati il Paese per 30anni e vogliono continuare a mangiare.

Dario Striano

I commenti sono chiusi, ma trackbacks e i pingback sono aperti.