L’ORO BLU – Parte da Sant’Anastasia il progetto tra i banchi per sensibilizzare i ragazzini all’uso responsabile dell’acqua


SANT’ANASTASIA – L’acqua è la risorsa vitale per eccellenza, elemento di fondamentale importanza per l’esistenza dell’umanità, che movendosi attraverso sistemi viventi e non connette la complessa ragnatela della vita. Un dovere civile e morale è dunque prendersene cura: la sua tutela è una responsabilità indeclinabile, quotidiana ed ogni azione che ne riguarda il consumo deve essere ponderata con l’obiettivo unico di salvaguardarla. Questa la consapevolezza che ha ispirato il progetto curriculare e multidisciplinare “L’oro blu”,che ha coinvolto bambini di 3 e 4 dell’I.C. Sant’Anastasia 4,diretto da Angela De Falco, e la cui manifestazione finale si è svolta il giorno 31 marzo nei locali della Scuola elementare di Ponte di Ferro. Un pomeriggio intenso,ricco di emozioni ed insegnamenti che ha visto protagonisti i bambini e le famiglie che con il loro entusiasmo ed il loro calore hanno reso il clima intimo e conviviale, accogliendo in scrosci di applausi gli intervenuti. Erano presenti, infatti, oltre alla Dirigente, alla docente referente del progetto, nonché curatrice dell’evento Adele Di Matteo, il Dott. Piero Antonio Toma, scrittore,giornalista ed autore del brano “Acqua” (musicato da Lino Blandizzi) che ne ha declamato i versi e ne ha rivelato i più intimi segreti e significati,ottenendo un forte impatto emotivo sugli ascoltatori; Lino Blandizzi, cantautore partenopeo, che con la sensualità della sua voce ha cantato il brano, divenuto colonna sonora del lavoro di Alex Zanotelli contro la privatizzazione dell’acqua, e con il carisma delle sue parole ha rapito la platea, dicendosi contento di essere ritornato in questa scuola di cui aveva conosciuto l’energia in occasione della festa conclusiva dello scorso anno scolastico, quando aveva presentato il brano “abbiccì”, diventato poi iniziativa didattica; il Dott. Lorenzo Vitiello, responsabile bacino nord. GORI spa, cha in una piena condivisione del lavoro svolto ha illustrato nel suo intervento il lavoro che l’azienda porta avanti per il controllo delle acque e il risparmio che si trarrebbe dall’utilizzo dell’acqua corrente dando, così, il suo prezioso contributi di addetto ai lavori; presente anche il Sindaco Carmine Esposito e parte dell’Amministrazione comunale, che si sono detti compiaciuti di iniziative come queste volte alla sensibilizzazione dei cittadini, perché attraverso i bambini tali messaggi possano arrivare alle famiglie, sempre terreno fertile perché aperte e disponibili, parte integrante del discorso educativo. Un evento che ha regalato emozioni a tutti i partecipanti, conclusosi in bagno di folla per gli ospiti e in allegria con il brano di Lino “abbiccì”, di cui a furor di popolo è stato richiesto un sequel, nonché con due promesse: un futuro incontro con padre Zanotelli e la presentazione di un romanzo sulla tutela ambientale di Monica Zunica, non resta dunque che darsi appuntamento alla prossima!!
redazione@loravesuviana.it

I commenti sono disabilitati