L’ex Ministro vesuviano Gino Nicolais a capo del Cnr, l’ha nominato il Ministro Profumo


Un vesuviano a capo di uno dei Centri di Ricerca tra i più prestigiosi al mondo. È napoletano il nuovo presidente del Cnr. Luigi Nicolais da oggi a capo del Consiglio Nazionale delle Ricerche. Ex ministro della Funzione pubblica e dell’innovazione nel secondo governo Prodi e attualmente deputato del Pd, Nicolais è direttore dell’Istituto per la tecnologia dei materiali compositi del Cnr e professore ordinario di Tecnologie dei Polimeri nella facoltà di Ingegneria dell’università Federico II di Napoli. Un riconoscimento importante per lo «scienziato-politico» che Bassolino non riconfermò assessore regionale e l’allora sindaco Iervolino fece di tutto per non aver come vicesindaco. Designato alla presidenza del Cnr dal ministro dell’Istruzione, dell’università e della ricerca, Francesco Profumo, Nicolais è stato selezionato all’interno della stessa rosa di nomi dalla quale nell’agosto scorso l’ex ministro Gelmini aveva indicato Profumo alla presidenza del più grande ente pubblico di ricerca italiano. In seguito alla nomina di Profumo a ministro con il governo Monti, la presidenza del Cnr era quindi in attesa di una nuova nomina, arrivata oggi. Nato a Sant’Anastasia (Napoli) il 9 febbraio 1942 e ingegnere chimico di formazione, Nicolais ha iniziato la carriera come ricercatore presso il Cnr e in seguito ha lavorato alla Montedison. All’università Federico II di Napoli è professore emerito di Tecnologia dei Polimeri e di Scienza e Tecnologia dei Materiali ed è stato direttore del dipartimento di Ingegneria dei materiali e della produzione, presidente del corso di laurea in Ingegneria dei materiali e del dottorato di ricerca in Biomateriali. È stato inoltre componente del Senato accademico e presidente del Polo delle scienze e delle tecnologie. Al Cnr ha fondato e diretto l’Istituto per i Materiali compositi e biomedici. È fra i ricercatori italiani con il maggior numero di citazioni sulle riviste scientifiche internazionali e autore di 18 brevetti. Negli Stati Uniti è stato professore aggiunto nel dipartimento di Ingegneria Chimica presso l’università di Washington a Seattle dal 1981 al 2003 e presso l’Istituto di Scienze dei materiali dell’università del Connecticut dal 1986 al 2004. Tra i suoi incarichi politici, oltre a quello di ministro per le Riforme e l’Innovazione nella Pubblica Amministrazione dal 2006 al 2008, è stato Assessore regionale in Campania con delega alle Attivit… produttive, alla Ricerca e all’Innovazione.
redazione@loravesuviana.it

I commenti sono disabilitati