“Let’s Bridge: GenerAzioni per Somma”, Giovani per un Mondo Unito e dal Centro Vita di Somma Vesuviana festeggiano “generazione in rete”

Somma Vesuviana. “Let’s Bridge: GenerAzioni per Somma”. E’ questo il titolo scelto  dai Giovani per un Mondo Unito e dal Centro Vita di Somma Vesuviana per celebrare, in concomitanza mondiale, la “Settimana Mondo Unito” in programma dal 1° al 10 maggio prossimi. In cartellone le due storiche associazioni giovanili sommesi hanno iniziative sportive,eventi culturali, musicali con protagonisti i giovani. L’apertura è prevista per il  28 aprile prossimo con la “Città in rete”: lo sport ed il Mondo Unito. In questo caso la Summarionale, squadra di calcio sommese di prima categoria che ha aderito all’appello del Centro Vita, affronterà nello stadio “Felice Nappi” alle ore 14,00 il team dello Scampia. Il primo maggio invece ci sarà l’ apertura Settimana Mondo Unito in collegamento Web con i giovani di tutto il mondo da Loppiano, paese in provincia di Firenze. Il giorno successivo invece sarà dedicato all’orientamento universitario per i giovani delle scuole superiori. L’evento, dal titolo “Centra la scelta”, vedrà la collaborazione del Liceo Scentifico “Evangelista Torricelli”, dell’associazione studentesca Uds e del Forum dei Giovani di Somma Vesuviana. Il 6 maggio invece sarà la volta dei giochi in piazza Vittorio Emanuele III con l’iniziativa “6 in Gioco”, con inizio delle attività dalle ore 10. La chiusura è prevista invece per venerdì 11 maggio alle ore 19 con una tavola rotonda nella sala Consiliare di Palazzo Torino alla quale parteciperanno: Mariangela Improta, dei Giovani per un Mondo Unito; Giuseppe Auriemma, Presidente del Centro Giovanile “Centro Vita” Onlus;
Gioacchino Abete, avvocato e membro della  Commissione MPPU ( Movimento politico per l’unità); Gennaro Iorio, professore della facoltà di Sociologia Università di Salerno. Oltre a loro ci sarà la presenza di un rappresentante del Forum dei Giovani di Somma Vesuviana e i delegati di Istituzioni ed associazioni del territorio. Inoltre l’incontro sarà l’occasione per presentare il progetto Gener-A-zioni per  Somma, un laboratorio aperto per la città. “La
presenza attiva delle giovani generazioni è un elemento imprescindibile per la vita e lo sviluppo sociale, culturale ed economico della nostra comunità”, spiegano in una lettera aperta alla città i “Giovani per un Mondo unito”, “Cambiamento e innovazione, infatti, possono trovare percorsi nella realtà  in molteplici progetti , li dove i giovani stessi diventano protagonisti del loro futuro, possibili indicatori di mutamento. La sfida che abbiamo davanti è quella di non chiudere gli occhi davanti alla realtà quotidiana, di non lasciare la nostra terra, di non indietreggiare davanti alle difficoltà  e solitudini, costruendo ponti con il nostro futuro, affinché anche Somma sia partecipe del necessario rinnovamento del sud. C’è” prosegue la lettera, “in tanti sommesi il desiderio di amare concretamente la propria città, di  generare spazi di condivisione, di fare esperienza diretta e familiare dell’altro, tra diversi, per età, origine, cultura e religione. Una sfida rivolta ad ogni cittadino! Tutti possono impegnarsi a cambiare le cose, trasformando il condominio, il quartiere, la città in un luogo di pacifica convivenza, di aperta conoscenza, di valorizzazione reciproca. Le città” si conclude la missiva “non sono cumuli occasionali di pietre ma hanno una vita
propria un loro volto una loro anima”.
[email protected]

I commenti sono disabilitati