Le Acli promuovono una gara a punti tra le scuole del territorio per promuovere il recupero di cellulari, toner e cartucce per stampanti

San Giorgio a Cremano – Il circolo Acli “Giuseppe Lazzati” di San Giorgio a Cremano, insieme all’IPIA “Enriques e al Comune di Portici, ha aderito ad un progetto Leonardo per il recupero dei cellurari dismessi, dei toner e delle cartucce per stampanti. Presso l’istituto “Enriques” e il circolo Acli in via Manzoni sarà possibile recuperare in appositi eco-box i rifiuti prodotti da stampanti e fotocopiatrici. Il progetto prevede una gara tra classi, con il conferimento di un premio finale, che vuole essere non solo una gratificazione per le scuole più zelanti ma anche un incentivo per promuovere la cultura della raccolta differenziata. In particolare, ogni istituto, a seconda dell’obiettivo di raccolta raggiunto potrà scegliere tra i premi proposti (scanner, stampanti, videocamere, monitor ecc…) quello più adatto alle proprie esigenze didattiche ed educative (una cartuccia corrisponde ad un punto ed un cellulare a due punti).“Per creare una vera e propria cultura del riciclaggio – dichiara il presidente del circolo Acli di San Giorgio a Cremano, Antonio Di Maria – occorre intraprendere azioni mirate alla sensibilizzazione: il luogo più adatto per fare questo è senza dubbio la scuola, ove i cittadini del domani apprendono le conoscenze fondamentali e acquisiscono i modelli di comportamento che faranno propri per il resto della vita.”
redazione@loravesuviana.it

I commenti sono disabilitati