La paralisi di Capodanno dell’Anm: fermi bus, metro e funicolari

 

Vertice flop in Prefettura, niente prolungamenti di metrò e funicolari la notte di Capodanno. I sindacati si dichiarano in maggioranza «non contrari» all’avviso lanciato da Anm per reperire volontari per le corse notturne, pagate senza premialità, ma solo con gli straordinari. Ma all’appello, nonostante una proroga non risponde nessuno. In soccorso dell’azienda dei trasporti cittadina, però, arrivano Eav e Ctp.
Le due partecipate che operano nella provincia, di proprietà della Regione e della Città Metropolitana, domani sera, su rischiesta del Comune, metteranno in campo una flotta di una trentina di navette bus per collegare per tutta la notte le periferie (Scampia, Secondigliano, San Giovanni, Fuorigrotta) con piazza del Plebiscito e il Lungomare, dove si terranno gli spettacoli. Anticipata di un’ora anche la consueta liberalizzazione delle corse dei taxi di fine anno. Turni annullati per le auto bianche, domani, a partire dalle 18, anziché dalle 19, e fino alle 6 dell’1 gennaio. Aperti senza interruzione anche i parcheggi di interscambio Brin e Colli Aminei. Metrocampania Nordest e Vesuviana, invece, chiuderanno alle 20.
L’Anm dopo il fallimento della gestione trasporti a Natale,  fa il bis anche a Capodanno, con i bus in strada solo per mezza giornata. Domani infatti i pullman effettueranno le ultime corse alle 18,30, il metrò Linea 1 alle 19,20 da Piscinola e alle 19,54 da Garibaldi, le Funicolari alle 19,40. Il primo gennaio, invece, so circolerà dalle 6 alle 13,30. Ultime corse alle 12 per i bus, alle 12,30 per il metrò da Piscinola e alle 13 da Garibaldi. Chiusura alle 13 anche per le Funicolari.

I commenti sono chiusi, ma trackbacks e i pingback sono aperti.