Investe sei persone e uccide una donna, gip convalida il fermo per omicidio stradale

 

Il gip di Nola, Sebastiano Napoletano, ha convalidato il fermo agli arresti domiciliari per il ragazzo di 18 anni che venerdì ha ucciso una donna e ha ferito altre 5 persone con l’auto a San Gennaro Vesuviano   ed era stato arrestato per omicidio stradale. Il ragazzo non ha risposto alle domande del gip e del pm. Al momento la dinamica del tragico incidente ripreso dalle telecamere di un vicino negozio non è chiara. Il giovane certamente non aveva assunto droga o alcool ma è al vaglio il cellulare che potrebbe aver usato distraendosi fatalmente.
Nell’incidente è morta Natalia Boccia, 27 anni, feriti in maniera grave la sorella, che era incinta e ha partorito prematuramente, e suo cognato.

I commenti sono chiusi, ma trackbacks e i pingback sono aperti.