In giro tra musica e arte, da Pomigliano d’Arco al Sudterranea del Centro Storico napoletano


Aprile ci riserverà alcune belle sorprese e qualche colpo di coda molto interessante prima dell’arrivo del definitivo caldo. Come è ormai di consueto per il 2012, la nostra programmazione si estenderà tra centro cittadino, vomero e provincia. Partiamo proprio dal FIRST FLOOR CLUB di Pomigliano. Dopo un marzo ricco di soddisfazioni e di affluenza per i concerti di Gnut, The Gentlemen’s Agreement e Sabba & Gli Incensurabili, nel mese di aprile continueremo ad offrire i nomi più illustri del panorama indipendente napoletano. Si parte con i FOJA il 6/4, si prosegue con i REVENAZ QUARTET il 27/4 e con le Ephimera il 28/4; si conclude con LE STRISCE.. in concerto il 30/4, quest’ultimo evento in collaborazione con Sasquatch. Al centro storico i nostri consueti 3 appuntamenti al SUDTERRANEA CLUB, altro baluardo della musica indipendente napoletana. il 14/4 siamo molto orgogliosi di ospitare i LOW-FI, di ritorno a casa dal tour europeo, opening act affidato ai Terzo Piano. il 27/4 il graditissimo ritorno dal vivo dei Q-Indie, e chiuderemo in bellezza il 30/4 con un evento tutto al femminile in collaborazione con Magic Dice; avremo Elena Imperatore e Carola Moccia in concerto.
Al Cellar Theory, Vomero, riserviamo come spesso ci capita eventi di presentazioni di Ep di giovani band che si fanno strada nell’ indie locale. Questa volta è il turno dei Coffe and Tv il 26/4, mentre il 28/4 avremo un evento tutto incentrato sulla musica elettronica: ELECTRONAPLES con NEW YORK NEW YORK, Cybersadic e NODe. Vi ricordiamo, infine, che BulbArtWorks supporta anche le rassegne per band emergenti che non si stancando di promuovere la musica inedita nuovissima, quella di primo pelo, proveniente da Napoli e dalla sua provincia..sempre a sostegno della musica emergente. In particolare prosegue con ben 5 appuntamenti la Rassegna On the Rocks allo Sputnik, giunge alle semifinali il Tekila Sound Festival e il 13/4 avremo finalmente il piacere di incoronare la band vincitrice del Hinterland Music Festival, a cui va un forte abbraccio per la professionalità mostrata e un grande complimenti per l’ottimo successo.
[email protected]

I commenti sono disabilitati