IMPRENDITORIA SOCIALE – Il Gruppo Costruttori C&G di Brusciano ha prodotto i Carri per il Carnevale Anastasiano e l’Associazione “Crescere con Sant’Anastasia”


Per la Sfilata di Carnevale, il pomeriggio di domenica 19 febbraio 2012, a Sant’Anastasia sono giunti 3 carri allegorici prodotti presso il laboratori, centro di progettazione ed esecuzione della “C & G Gruppo Costruttori di Brusciano” una realtà di alto artigianato diretta da Gerardo Di Palma e con una squadra di valenti operatori: Carmine Belfiore, Luigi Romano e Gennaro Mocerino quest’ultimo figlio dello storico comandante della Paranza del Giglio della Gioventù, Angelo Mocerino. Il “Gruppo Costruttori” in pochi anni sta mietendo successi e crescente stima nel mondo della costruzioni di macchine da festa, delle rassegne folkloristiche, delle installazioni scenografie, dell’arte presepiale, della modellistica e della riproduzione in scala.
Ha partecipato con macchine da festa progettate e montate per le Feste dei Gigli di Brusciano, Mariglianella, Crispano, Barra e per lo straordinario evento di Padova nel 2009. Quest’anno la “C & G Gruppo Costruttori di Brusciano” è stata chiamata dall’Associazione “Crescere con Sant’Anastasia” alla produzione di tre carri allegorici per il tradizionale appuntamento del Carnevale 2012. Presso la sede della “C & G” abbiamo seguito le ultime fasi produttive prima del definitivo trasferimento a Sant’Anastasia dei divertenti manufatti. I soggetti realizzati, presi in prestito dal mondo dei cartoni animati, sono: Scooby Doo; Sponge Bob e Little Pony in un trionfo di colori e di simpatiche scenografie. Nella commistione lavorativa fra l’estetica carnevalesca avente in comune il medium strutturale ligneo ed il rivestimento in cartapesta ed in altri materiali leggeri delle macchine da festa denominate “Gigli”, si sono percepiti “rumors” intorno al probabile ritorno a Padova, per il 1° luglio di quest’anno, del Giglio di Brusciano danzante in Prato della Valle, la più grande piazza del mondo, in onore di Sant’Antonio. E proprio al Santo di Padova è dedicata dal 1875 la Festa dei Gigli di Brusciano, mentre tre anni fa si ebbe il primo storico incontro con lo “Scambio cultuale e religioso”, il Pellegrinaggio di un popolo e la “Ballata del Giglio di Brusciano a Padova” il 31 maggio 2009. Il sociologo Antonio Castaldo ha dichiarato che “la visita ai laboratori della ‘C & G’ in piena attività produce un’esperienza sensoriale che abbraccia la
sonora espressione dell’antico mestiere del maestro d’ascia mentre si incontra proficuamente con la silente effusione del mondo virtuale computerizzato per realizzare l’affabulazione del racconto dei volumi e delle forme diretta alla gratificante fruizione, per grandi e piccini, con suoni e colori, ritmo e melodia che fanno più dolce la vita e più felice l’esistenza in una pausa ricreativa nel difficile momento che tutti stiamo vivendo”.
redazione@loravesuviana.it

I commenti sono disabilitati