E’ arrivato Pascalino, l’assistente virtuale dell’Istituto per i tumori Pascale

 

Pascalino è un avatar e dal sito dell’Istituto dei tumori di Napoli, accompagna gli utenti lungo i percorsi di fruizione dell’ospedale. Pascalino è un chatbot, ovvero un assistente virtuale, dotato di intelligenza artificiale: tu gli poni una domanda e lui risponde, ma siccome è appena stato avviato potrebbe non rispondere a tutte le domande. Però Pascalino impara presto. E alla prossima domanda risponde esattamente.
“Il Servizio – spiega Rocco Saviano, il capo degli informatici del Pascale – simula una conversazione tra umani tramite un software intelligente. Le conversazioni effettuate attraverso il Servizio sono in ogni caso riviste da persone fisiche al fine di poter verificare che il servizio abbia effettivamente fornito la risposta corretta o subentrare nella conversazione in caso di malfunzionamenti del servizio stesso>. In particolare, proseguendo nella lettura, l’utente può approfondire i seguenti temi: quali categorie di dati personali sono trattati;  con quali strumenti sono raccolti e trattati i dati; su quali basi giuridiche e per quali finalità sono trattati i dati; come contattare il Responsabile della protezione dei dati; quali soggetti potranno venire a conoscenza dei dati; a chi possono essere comunicati i dati; per quanto tempo sono conservati i dati; quali sono i miei diritti; come posso esercitare i miei diritti.
“La nostra filosofia – dice il direttore generale del Pascale, Attilio Bianchi – è quella di avvicinare sempre più i nostri pazienti e chiunque volesse rapportarsi con noi al nostro Istituto; di rendere più fruibili le procedure e contemporaneamente interagire. Con Pascalino chiediamo anche, infatti, la collaborazione degli utenti, poiché essendo dotato di intelligenza artificiale, impara via via che scopre domande nuove e viene implementato con nuove risposte, che poi diventano patrimonio per il prossimo interlocutore.  Pascalino è un altro tassello del nostro puzzle per tenere saldamente il paziente al centro. Provatelo in tanti e aiutateci a renderlo ogni giorno migliore per voi”.

I commenti sono chiusi, ma trackbacks e i pingback sono aperti.