Cultura dell’infanzia a San Giorgio a Cremano. Al via percorsi gratuiti per genitori adottivi

San Giorgio a Cremano, 6 Settembre 2017 – Genitori si diventa. La Città di San Giorgio a Cremano pensa alla tutela dei minori, anche quelli adottivi e aderisce alla proposta dell’associazione Nadia Onlus, ente autorizzato per l’adozione internazione di promuovere la formazione delle coppie che intendono iniziare un percorso di adozione. La giunta, presieduta dal sindaco Giorgio Zinno, ha concesso infatti il patrocinio morale all’iniziativa “Scuola per Genitori adottivi e…non solo”, un percorso di formazione, approfondimento e promozione delle azioni di sostegno a quanti vogliono assumersi questo delicato compito. Si tratta di una serie di incontri, che inizieranno ad ottobre e termineranno a maggio 2018. Verranno svolti presso la sede dell’associazione Nadia Onlus, la quale ha chiesto al comune di San Giorgio a Cremano di essere partner in questo percorso impegnativo finalizzato ad offrire anche ai cittadini sangiorgesi un’educazione all’adozione.

La partecipazione agli incontri è totalmente gratuita, previa prenotazione agli indirizzi mail: nadia.napoli@nadiaonlus.it,cbf@aisseguimi.org. “In un periodo in cui il tema delle adozioni è molto dibattuto – spiega il sindaco Giorgio Zinno – abbiamo aderito con interesse alla proposta di professionisti nel settore che ci hanno offerto la possibilità di dare anche alle giovani coppie di San Giorgio a Cremano l’opportunità di essere istruiti gratuitamente sull’argomento. Riteniamo che sia uno strumento utile e concreto per arrivare preparati al momento dell’adozione e ancor prima per decidere se e in quale momento della vita di coppia realizzarlo. San Giorgio a Cremano è la Città dei bambini e delle Bambine e i più piccoli sono un patrimonio da proteggere . A loro pensiamo ampliando il raggio d’azione anche a quelli che saranno adottati. E lo facciamo partendo dalla responsabilizzazione dei futuri genitori adottivi”. “Diventare genitori adottivi è un viaggio emozionante, ricco di speranze, sogni e progetti – continua l’assessore alle Politiche Sociali, Manuela Chianese – ma è anche un cammino spesso faticoso. Il percorso formativo ha l’obiettivo di sostenere le coppie del territorio sangiorgese che si stanno preparando all’adozione e quelle che hanno già adottato. “L’amministrazione Zinno lavora molto con le associazioni che continuamente propongono ad una città tanto ricettiva come la nostra iniziative e progetti di qualità a costo zero, come in questo caso – conclude il vice sindaco Michele Carbone – favoriremo sempre collaborazioni preziose , in particolar modo se finalizzate alla formazione e alla cultura”.

Di seguito il programma degli incontri:

– 7 ottobre 2017: “Il percorso da coppia a famiglia attraverso l’adozione”. Dott. ssa L.Gaudio psicologa; Dott.ssa G.Sannino psicoterapeuta; – 11 novembre 2017: “Aspetti sanitari dell’adozione internazionale”. Dott.ssa C. Castaldo, Psicologa Psicoterapeuta, responsabile GIL N.2 Zona occidentale – Napoli Centro.

– 2 dicembre 2017: “Accoglienza sanitaria dei bambini adottati all’estero”. Dott.ssa Angela Boccieri, A.O.R.N. Santobono-Pausilipon

– 20 gennaio 2018: “onseguenze del trauma dell’abbandono sullo sviluppo infantile, sia sul iano biologico che relazionale. Il ruolo della famiglia adottiva”. Dott. ssa L.Gaudio psicologa; Dott.ssa G.Sannino psicoterapeuta;

– 3 febbraio 2018: “La scuola inclusiva: buoni passi per l’accoglienza degli alunni adottati”. Prof.ssa Donatella Savastano, referente inclusione/coordinamento del sostegno/collaboratore D.S. presso Scuola statale Rita Levi Montalcini(Afragola, Na)

– 3 marzo 2018: “L’adozione agli occhi del bambino”.

– 21 aprile: “Raccontami la mia storia. Cone spiegare ai bambini delle origini e dell’adozione”. Dott.ssa G.Sannino psicoterapeuta;

– 19 maggio 2018: “Io sono figlio. Storie di adozioni internazionali”. Dott.ssa G.Sannino psicoterapeuta

I commenti sono chiusi, ma trackbacks e i pingback sono aperti.