“Chi ha incastrato la Befana?”: appuntamento con calze, animazione e divertimento a San Gennarello

OTTAVIANO. “Chi ha incastrato la Befana?”, l’iniziativa organizzata dall’associazione Punto G190 a San Gennarello di Ottaviano. “La nostra Befana è differente! L’abbiamo incastrata e costretta a lavorare di mattina. Non ha scampo”, la frase ironica con cui gli organizzatori hanno deciso di invitare i bambini per domenica 6 gennaio dalle ore 9.30 in Piazza San Gennarello per preparare insieme una bellissima calza. Ma oltre ai dolciumi i bambini troveranno ad accoglierli anche un mago, uno sputafuoco e delle bravissime ballerine (Movement DANCE Academy).

“Puntiamo l’attenzione sulla valorizzazione sociale e culturale di Ottaviano, la cui denominazione è espressa in forma abbreviata ed univoca dal codice G190 (G190 è il codice catastale della città vesuviana, ndr)”, spiega la presidente Brigida Saviano, “Puntiamo a essere l’associazione di tutti e a rappresentare un ‘pointer’ che segna il cuore di Ottaviano, ma la nostra città – su cui per il momento è focalizzata tutta la nostra attenzione – è solo un punto di partenza.
Tra le vecchie e le nuove generazioni si è creata una pericolosa scollatura sociale e culturale che rischia di ostacolare la rinascita di Ottaviano.
La nostra associazione, per contribuire ad un’auspicabile continuità, vorrebbe poter essere – tra la tradizione storica e le nuove potenzialità – un punto di sutura. Ci proponiamo come un punto di aggregazione, aperto al confronto e all’incontro tra più punti di vista, sperando di raggiungere un proficuo punto di equilibrio. Ogni ripartenza necessita di una pagina pulita. Bisogna trovare la forza di mettere un punto alle situazioni che non conviene trascinarsi e che stanno mettendo la città in una condizione di stallo. Per questo il nostro slogan è PUNTO E A CAPO”. Per seguire le iniziative della nascente associazione basta collegarsi su Facebook ed Instagram e cercare “PuntoG190”.

I commenti sono chiusi, ma trackbacks e i pingback sono aperti.