Anche il Comune di Volla nella Terra dei Fuochi

angelo guadagno
Anche Volla è tra i 31 nuovi Comuni che si vanno ad aggiungere ai 57 già inizialmente previsti dal decreto riguardante la “Terra dei fuochi”. I vantaggi che comporta questa adesione riguardano la possibilità di indagini per la mappatura dei terreni, controlli serrati sulla qualità dei prodotti, screening gratuiti per la popolazione residente ed una serie di agevolazioni per la realizzazione di molteplici misure tese alla salvaguardia dell’ambiente e della salute dei cittadini. “Come auspicavo da mesi – dichiara l’ assessore Agostino Navarro – la richieste di inserimento nel protocollo che l’Amministrazione comunale di Volla ha avanzato alla Prefettura ed a vari enti sovraordinati non sono risultate vane”.
Il Sindaco del Comune di Volla, dott. Angelo Guadagno, esprime piena soddisfazione per la proposta avanzata dalla Regione Campania al Governo, d’intesa coi ministeri all’Ambiente e alla Salute.
Afferma il Sindaco Guadagno: “Le pressanti richieste avanzate alla Prefettura presso la quale la mia Amministrazione – come del resto tutte le altre – ha trovato da sempre un punto di riferimento validissimo nel prefetto Cafagna, non sono risultate vane ed inutili. Tra i vantaggi che saranno direttamente tangibili da parte dei cittadini c’è il diritto all’esclusione dal calcolo complessivo della percentuale della raccolta dei rifiuti solidi urbani di quel materiale abusivamente sversato o smaltito per combustione in diversi punti della città, ivi comprese le zone rurali e le arterie periferiche a scorrimento veloce”.
“La notizia che la Regione Campania stanzierà ai Comuni altri 2 milioni oltre ai 5 già disposti per il contrasto ai roghi tossici – dice il Sindaco Guadagno – ci sprona a fare ancora di più e meglio nella consapevolezza di poter finalmente usufruire di forme di finanziamento straordinario per fronteggiare con la massima risolutezza eventi e situazioni che di ordinario dovrebbero avere poco o nulla”.

I commenti sono disabilitati