Accecato dalla gelosia uccide la moglie: l’omicidio a forbiciate nel centro di Palma Campania

PALMA CAMPANIA – Ha ucciso la moglie a colpi di forbice per un presunto tradimento. E’ accaduto nel Napoletano, a Palma Campania. Poco prima delle tre del mattino, Giancarlo Giannini, operaio trentacinquenne presso una ditta per la raccolta di pomodori, ha ucciso la moglie Alessandra Sorrentino, casalinga di 26 anni. Secondo quanto accertato dai carabinieri il movente sarebbe la gelosia per un presunto tradimento della donna. Illesi i due figli di 4 e 6 anni che dormivano. La donna e’ stata ritrovata in una pozza di sangue sul balcone. Prima l’ha aggredita con una forbice piccola. Poi lei ha tentato la fuga e lui ha preso una forbice piu’ grande e gliel’ha conficcata nel petto. L’omicida aveva perso da pochi giorni sua madre. E’ stato il vicino di casa a sentire le urla della vittima e a chiamare i carabinieri. L’omicidio e’ avvenuto nel centro di Palma Campania (Napoli), in via Municipio 92. I due figli della coppia, di quattro e sei anni, che al momento dell’omicidio dormivano, sono illesi anche grazie al tempestivo intervento della pattuglia; ora sono stati affidati agli zii della vittima. La forbice di medie dimensioni, arma del delitto secondo quanto accertato dai carabinieri, e’ stata rinvenuta accanto al corpo della donna. Il marito omicida e’ stato trovato dai militari in stato confusionale; al momento e’ in caserma.
redazione@loravesuviana.it

I commenti sono disabilitati