A San Sebastiano, Consiglio Comunale infuocato. L’ex assessore Panico scioglierà le sue riserve riflessive?


SAN SEBASTIANO AL VESUVIO – Oggi pomeriggio alle 16.00 si terrà il Conisglio Comunale del dopo vacanze natalizie e dopo la “pausa di riflessione” dell’ex assessore al commercio e al rilancio produttivo Giuseppe Panico, defenestrato dal sindaco per far posto (causa ricorso donne del Pd al Tar) a Nunzia Riccardi così da ricoprire le quote rosa. Gli argomenti all’ordine del giorno (discussione delle interrogazioni consiliari di opposizione a parte, per le quali la maggioranza retta da Pino Capasso desertò lo scorso consiglio) sono “abbastanza” interessanti:Indirizzi e direttiva per Manifestazione di interesse per la gestione o l’acquisto del complesso di piscine sito alla Piazza della Meridiana.Direttiva per l’affidamento in gestione della manutenzione integrata del Parco Urbano con concessione d’uso locali. Modifica del Regolamento denominato “Dehors”. Regolamento per l’uso del patrimonio immobiliare del Comune di San Sebastiano al Vesuvio. Asilo Nido Comunale – Atto di indirizzo. Sicurezza urbana. A parte lo scontro sui punti all’ordine del giorno tra maggioranza e opposizione, oggi pomeriggio si attende di sapere quale sarà la linea politica che Giuseppe Panico (tra i più votati in maggioranza e tra i più conosciuti amministratori in città) che dopo il defenestramento ha preferito mantenere un profilo “basso” e non alimentare polemiche interne al suo partito che è anche quello del sindaco. il Pd. Proprio il Pd, però con una lettera inviataci in redazione ha chiesto i motivi per i quali nel gioco della torre fosse stato “buttato” giù Panico e favorito invece Aratro. Il sindaco sembrerebbe non aver risposto. E il Pd, sembrerebbe essersi accontentato. E vissero tutti felici e contenti?
redazione@loravesuviana.it

I commenti sono disabilitati