A.S.D. Micri di Volla si distingue alla 18° edizione del Torneo di Cesena. Michele Visone: “I nostri piccoli campioni dentro e fuori i campi di calcio”

Si è svolta la 18^ edizione del torneo di Cesena organizzato dalla Play Sport dove la A.S.D. Micri di Volla ha ben figurato vincendo in diverse categorie (tra i 2001 e 2009). L’edizione di quest’anno si è distinta per grande qualità di calcio in campo, ospitando importanti compagini giovanili nazionali.

Il gruppo A.S.D. Micri è partito dalla Campania composto da più di 300 persone tra piccoli atleti, allenatori e familiari. I piccoli hanno indossato la tshirt con su scritto “Siamo figli del Vesuvio”, chiara denuncia nei confronti di chi da troppi anni e senza nessun tipo di sensibilità, persegue in cori discriminatori e razzisti anche in stadi dove si disputa il calcio ai massimi livelli.
Nonostante ciò, alcune personalità all’interno del torneo, hanno avuto atteggiamenti che poco hanno a che fare con il fair play nei confonti dei piccoli Micri. Spiacevoli episodi che troppe volte si verificano in alcuni stadi di serie A, avvengono purtroppo, anche in luoghi dove dovrebbe iniziare quel principio di educazione e rispetto verso l’avversario che ancora viene a mancare divenendo luogo di cattivo esempio, solo perché “napoletano”.
Il presidente Michele Visone si dichiara soddisfatto per le vittorie e le prestazioni dei ragazzi e ha rivolto i suoi complimenti a tutto lo staff tecnico ma si è mostrato deluso per l’atteggiamento riscontrato, per fortuna, da pochi che però rischiano di rovinare un contesto magnifico come quello del torneo di Cesena. Da sottolineare la grande accoglienza da parte delle due strutture ricettive del luogo che hanno accolto con calore la simpatica compagine partenopea ai quali va il nostro ringraziamento. L’obiettivo previsto e senz’altro centrato, era quello di far vivere un’esperienza importante ai piccoli “terroni”, insegnando loro a rispettare tutti, anche coloro che li definiscono tali.

I commenti sono chiusi, ma trackbacks e i pingback sono aperti.