800 foto di pizze fatte  in casa per il contest AVPN: corsi premio a vincitori. “Tenuto compagnia a persone con gioco”

“Siamo riusciti con un gioco a tenere compagnia alle persone a casa perché si sa che la pizza unisce e accorcia le distanze”. Le parole di Antonio Pace, presidente dell’Associazione Verace Pizza Napoletana (AVPN), descrivono perfettamente l’obiettivo del concorso varato per sollevare la sofferenza di chi era costretto tra le mura di casa a causa dell’emergenza sanitaria. Il “#Verapizzacontest” ha visto la partecipazione di ben 800 pizzaioli “casalinghi” i quali hanno postato sui social le loro “opere” per partecipare al competizione on-line diventata virale stando ai suoi numeri: 30mila like e 2500 commenti.

Ai partecipanti è stato chiesto, ispirandosi al disciplinare, di realizzare una pizza cotta in un forno elettrico domestico e di inviare la foto e farsi votare.
I primi tre classificati – Luigi Molisano, Ivo Wiblo, Aurora Cozzi – hanno vinto dei corsi professionali mentre alle tre pizze più votate dai social in premio i nuovissimi corsi online.

 

 

 

 

 

 

 

I commenti sono chiusi, ma trackbacks e i pingback sono aperti.