Ancora disagi alla Circumvesuviana. Treni fermi, pendolari e studenti sul piede di guerra

Forti disagi per gli utenti della Circumvesuviana, a Napoli e in provincia, per il numero estremamente ridotto di mezzi entrati in servizio oggi: tanti, infatti, sono i dipendenti dell’azienda di trasporto – personale viaggiante, macchinisti, capitreno e agenti di stazione – che oggi hanno «marcato» malattia. Dall’azienda fanno sapere che si sta facendo tutto il possibile per ridurre al minimo i disservizi. Attivati controlli per accertare lo stato di salute dei dipendenti in malattia. Forma di protesta messa in atto per il mancato pagamento degli stipendi.  Diverse centinaia di studenti minorenni sono rimasti bloccati in mattinata nelle stazioni dove si trovavano per raggiungere con il treno le scuole medie e superiori del territorio. Pesanti i disagi per i pendolari arrivati in ritardo al lavoro e per gli universitari, molti dei quali in ritardo agli appelli per gli esami autunnali. Un vero e proprio lunedì nero per i trasporti nel Napoletano. Al blocco improvviso dei treni della Circumvesuviana si è aggiunto la prosecuzione dello stop, che dura da diversi giorni, delle corse dell’Eav Bus, linea di trasporti su gomma della provincia, con la protesta dei lavoratori che temono un eventuale fallimento dell’azienda.
Luana Sodano
redazione@loravesuviana.it

I commenti sono disabilitati