Il Napoli bissa, ma il San Paolo fa schifo. Lo sfogo di mister Mazzarri, osannato dal patron De Laurentis

NAPOLI – Seconda vittoria in due giornate, e il Napoli di Mazzarri va al riposo per la pausa della nazionali condividendo con la Juve, oltre che con la Lazio, la testa della classifica. Il 2-1 del San Paolo, su un terreno di gioco devastato da un fungo, è una vittoria importante per il Napoli che dà l’esatta dimensione della maturità, oltre che della solidità, raggiunta dalla squadra di Mazzarri. La Fiorentina è un signor avversario, al quale manca probabilmente soltanto un vero finalizzatore. E non è un caso che il gruppo di Montella metta per lunghi tratti della gara in dificoltà gli azzurri. La vittoria in simili e particolarmente difficili circostanze lascia capire che il Napoli è davvero una squadra quadrata. «La crescita del Napoli è dovuta alla continuità, e Mazzarri è un allenatore completamente dedicato al lavoro che fa e alla professionalità che impegna quotidianamente: il novanta per cento del merito va a Mazzarri». Aurelio De Laurentiis non ha dubbi: è Walter Mazzarri l’arma in più del Napoli, che dopo due giornate è in testa alla classifica a punteggio pieno. «Lui è spalla spalla con me a lavorare sul pezzo» dice il presidente del Napoli ai microfoni di Radio anch’io lo sport. L’avvio brillante non deve però far sognare subito i tifosi, per questo De Laurentiis non si sbilancia quando si pronuncia la parola scudetto. «Un premio per il titolo? Ma no – risponde il presidente – i giocatori lo sanno, io sono uno generoso e a pechino dopo aver perso la Supercoppa ho ringraziato i ragazzi e dato loro un premio perchè se lo erano meritato». e proprio dall’allenatore arriva ona stoccata al Campo e alla città. “Un campo inaccettabile per una partita di serie A, spero che chi deve abbia visto e intervenga perchè torni un campo decente”. È duro il giudizio di Walter Mazzarri, tecnico del Napoli, sulle condizioni del terreno di gioco del San Paolo. Napoli e Fiorentina hanno giocato su un campo devastato da un fungo, quasi senza erba. «Oltretutto così anche pericoloso», ha aggiunto a Sky il tecnico dei partenopei. redazione@loravesuviana.it

I commenti sono disabilitati