Vesuvio, lavoratori nel cratere da 13 giorni, un’altra notte in tenda per gli irriducibili

ERCOLANO – Loro sono gli irriducibili. E’ ancora in atto il sit in di una ventina di ex dipendenti della disciolta cooperativa Vesuvio, Natura e Lavoro in località La Siesta a quota 500. Una forma di protesta che i lavoratori hanno già messo in atto lo scorso anno creando disagi ai visitatori che si recano nella zona. La protesta ha visto anche la partecipazione di uno dei sei «irriducibili» che, dallo scorso 11 maggio, stanno protestando ininterrottamente all’interno del cratere. Il presidio a quota 500 – informa uno dei manifestanti – terminerà tra qualche ora ma quasi sicuramente domani mattina riprenderà con la medesima modalità. Per tutta la giornata a turisti e visitatori è stato impedito l’accesso alla strada per il Cratere dal versante di Ercolano. I sei ex lavoratori, intanto, trascorreranno un’altra notte sullo spuntone di roccia al Cratere con una tenda di fortuna.
loravesuviana.it

I commenti sono disabilitati