VERSO IL VOTO – A Volla il sindaco uscente si ricandida, contro di lui l’ex assessore Esposito, Pasquale Petrone, il Pd e numerose liste civiche


Volla – A pochi mesi dall’apertura delle urne elettorali lo scenario politico a Volla inizia a diventare più chiaro. In casa del centro destra le acque sono molto agitate, tuttavia salvo colpi di scena particolari Salvatore Ricci, sindaco uscente del Pdl, dovrebbe essere riconfermato alla guida del centro destra vollese. Prova a ricucire nel centro destra il capogruppo in consiglio comunale del Pdl Gerardo Rosati. «È necessario ricompattare il centro destra vollese partendo da una analisi di quanto fatto. Ora è prioritario aprire un tavolo di confronto con tutte le sensibilità del centro destra senza avere alcuna preclusione», ha dichiarato Rosati. Sempre nel centro destra ha annunciato la presentazione di una propria lista civica Francesco Esposito, ex assessore alle politiche sociali defenestrato dal sindaco Ricci. «Nei prossimi giorni faremo diverse iniziative per convolgere quanti più vollesi in un programma di rinnovamento per la città». Prove di dialogo invece tra le forze di opposizione all’amministrazione Ricci, sono, infatti, sempre più ricorrenti incontri tra Pd e Udc. Pasquale Petrone, leader del partito di Casini, sta da tempo lavorando ad un polo dei moderati. «Data la grave situazione in cui versa il nostro comune dopo gli anni di cattiva amministrazione – ha commentato Petrone – l’Udc è impegnata a costruire una coalizione tra tutte le forze responsabili del territorio». Fa il punto della situazione anche il giovane consigliere comunale del Pd Agostino Navarro: «Contro gli esponenti dell’amministrazione uscente ci saranno diversi schieramenti di centro, di destra e di sinistra a contendersi le redini della città». Pare invece certa la presentazione di una lista di indipendenti ispirata da Rosanna Praticò, presidente Confcommercio-Ascom Volla che potrebbe guidare diverse liste civiche.
Salvatore Esposito
redazione@loravesuviana.it

I commenti sono disabilitati