Torre del Greco, raid in villa comunale i ladri portano via quindici papere

TORRE DEL GRECO  – Sconosciuti sono entrati questa notte nella nuova villa comunale di Torre del Greco per rubare una quindicina di piccole papere, nate da appena tre giorni. Il colpo ha sorpreso i custodi del parco, intitolato a Salvo D’Acquisto , i primi ad accorgersi di quanto accaduto, ed i tanti bambini che questa mattina si sono recati in Villa per vedere i piccoli animali di colore giallo-nero, appartenenti alla cosiddette «papere mute», che crescendo prendono un colore scuro con chiazze bianche.  All’amarezza si aggiunge la rabbia dei frequentatori del parco, inaugurato da pochi mesi, a causa della mancata installazione delle telecamere della videosorveglianza: «Il sindaco – dice una donna – va ripetendo a più riprese di avere reso sicura la città grazie al posizionamento di oltre 40 telecamere nei luoghi più importanti. Poi avviene un furto del genere e scopriamo che qui non c’è nessun “occhio elettronico” che metta in sicurezza un parco nuovo, dove ci sono giostrine e perfino attrezzature ginniche».  «Se si pensa – le fa eco un anziano che questa mattina ha portato i nipotini nel parco – che alcune settimane fa sono stati incendiati due cassoni per i rifiuti nelle isole ecologiche e guarda caso le telecamere non hanno ripreso nulla, ci sorge il dubbio che il sistema di videosorveglianza non funzioni proprio a dovere».  I custodi del parco sono dispiaciuti: «Peccato – dice uno di loro – anche perché questi animali, sottratti così presto alla loro madre, sono destinati quasi sicuramente a morire. E dire che abbiamo seguito giorno dopo giorno la covatura delle uova, curandoci di tenerle in sicurezza visto che erano state poste al limite della recinzione del parco».
[email protected]

I commenti sono disabilitati