Show di Francesco Emilio Borrelli sul lungomare: “Sto fotografando la transenna” ma era in diretta e riprendeva minori. Poi chiede aiuto per l’aggressione che non c’è

Un diretta Facebook di poco più quindici minuti dove il consigliere regionale dei Verdi, nonché giornalista professionista, Francesco Emilio Borrelli, finisce nel mirino di alcuni genitori perché stava riprendendo i loro figli senza alcuna autorizzazione. Ma lui si giustifica asserendo di fotografare le transenne che in sostanza delimitano la zona invalicabile, perché ritenuta pericolosa, entro la quale però intere famiglie si sono dirette coi piccoli. Poi la situazione degenera nel peggiore dei modi, si crea un assembramento ingiustificato di persone sul lungomare di Napoli dove c’è chi inizia a inveire contro lo stesso Borrelli mostrando addirittura le proprie parti intime: uno schifo. “Non può fotografare i minori“. Urla uno dei genitori al conisgliere regionale dei Verdi che usa le dirette Facebook per denunciare la piaga dei parcheggiatori abusivi. Borrelli, nonostante non fosse aggredito, urla all’ennesima aggressione.

Delirio sul lungomare. Chi non rispetta le regole, chi è volgare e violento si sente padrone della città.

Publiée par Francesco Emilio Borrelli sur Samedi 16 mai 2020

Sul lungomare, oltre a Francesco Emilio Borrelli c’erano Esercito, Polizia e Guardia di Finanza: le forze dell’ordine in servizio per la prevenzione Covid-19, però, non avevano fermato le famiglie che si erano dirette oltre la transenna, forse solo per mettere i piedi in acqua, essendo vestite infatti, non potevano farsi il bagno.

Alle grida del genitore per il rispetto della privacy dei minori (non è possibile riprenderli, figuriamoci trasmettere le riprese in diretta Facebook, se non con il consenso di entrambi i genitori) Borrelli, ha richiamato l’attenzione delle forze dell’ordine: “Fermatelo, il signore mi sta aggredendo”. In realtà, come è possibile vedere anche dal video pubblicato dallo stesso consigliere, le intenzioni del genitore erano diverse dall’aggressione. La situazione è poi degenerata con il passare dei minuti con i presenti che hanno iniziato a chiedere spiegazioni a Borrelli. C’è chi è andato oltre offendendo e insultando il consigliere e mostrando in diretta anche le parti intime. Sono intervenute le forze dell’ordine che hanno provato a placare gli animi e lo stesso Borrelli è stato invitato ad allontanarsi per non aizzare ulteriormente gli animi dei presenti.

 

I commenti sono chiusi, ma trackbacks e i pingback sono aperti.