Provincia, si dimettono tutti gli assessori. Sempre più critica la posizione dell’Udc


Era tutto nell’aria. E soprattutto, c’è chi dice da tempo che fosse “tutto pilotato”. “Tutti gli assessori della giunta provinciale mi hanno consegnato le proprie dimissioni come atto di responsabilità e di fattiva partecipazione per una rinnovata fase di governo dell’amministrazione provinciale già annunciata nello scorso mese di gennaio”. Lo ha affermato il presidente della Provincia di Napoli, Luigi Cesaro. Cesaro, parlamentare del Pdl, guida dal 2009 una maggioranza di centrodestra. “Ho pienamente apprezzato il loro gesto che leggo con piacere come la condivisione di una strategia di rilancio dell’attività dell’ente in un momento quanto mai particolare per la vita della stessa amministrazione provinciale. Tengo, inoltre, a sottolineare che non si è trattato del gesto di singoli assessori ma di tutti i componenti della giunta a testimonianza della bontà e della compattezza della squadra che fino ad oggi ha operato sotto la mia guida alla Provincia di Napoli”. “Adesso inizia la fase di confronto politico, che mi auguro possa essere breve e produttiva. Possiamo tranquillamente parlare, mi si consenta l’eufemismo, di una crisi di crescita attraverso un azzeramento pilotato. Non escludo, infatti, che si possa addirittura giungere ad un ulteriore allargamento dell’attuale maggioranza di governo”, ha concluso Cesaro. Confronto politico che dovrà tener conto del ruolo sempre più critico dell’Udc nell’asse di Governo provinciale e soprattutto degli accordi che porteranno al congresso Provinciale, cittadino e regionale del Pdl, ormai alla deriva senza le guide storiche.
redazione@loravesuviana.it

I commenti sono disabilitati