OMICIDIO MELANIA REA – Nonostante il rito abbreviato, carcere a vita per Salvatore Parolisi, il marito di Melania

Somma Vesuviana – Carcere a vita, nonostante il rito abbreviato, per Salvatore Parolisi, marito della giovane mamma sommese ammazzata il 18 aprile 2011 a Ripe di Civitella con 35 coltellate. E’ colpevole Parolisi, ed è accusato non solo dell’ omicidio ma anche imputato di crudeltà e di vilipendio aggravato sul corpo per depistare gli inquirenti. La Procura guidata dai pm Rosati e Aloisi ha abbonato di un terzo la pena, evitando a Parolisi l’ isolamento diurno che era stato chiesto dall’ accusa. E’ colpevole ed a dimostrarlo sono i più di cinquanta testimoni che non avrebbero visto lui, Melania e la piccola Vittoria quel giorno a Colle San Marco, come lui stesso aveva asserito dal primo momento,cercando di crearsi un alibi ricostruendo la giornata che aveva trascorso dieci giorni prima sul Colle. Neanche durante quella che risulterebbe essere la penultima sentenza per Parolisi , sono stati presenti in aula i suoi familiari. Come mai questo distacco?. Dopo l’ ultima arringa dell’ accusa e della difesa giovedi 26 ottobre ci sarà il verdetto finale.
Luana Paparo
redazione@loravesuviana.it

I commenti sono disabilitati