Nea art gallery, nel centro della Napoli culturale, si apre alla musica e alla città. Aspettando la nuova mostra dedicata a Salvatore Emblema, concerti ogni settimana e gli appuntamenti “prima di cena”.

E ancora i laboratori d’arte per i bimbi, performance di video arte, incontri con i giovani architetti napoletani. E un nuovo marchio editoriale. Lo spazio culturale di piazza Bellini in piena evoluzione. Un luogo dove fare e respirare arte e creatività. A un anno dall’inaugurazione, Nea cambia “pelle”. Non più soltanto una galleria d’arte, ma un luogo di promozione e diffusione culturale a 360°, uno spazio vivo dedicato a tutte le arti, che sorge nel ventre dell’edifico storico della Biblioteca di Ricerca di Area Umanistica della Federico II, appena sotto il Complesso di Sant’Antoniello di piazza Bellini. Nea amplia la sua offerta artistica e culturale proponendo, a partire da settembre e ottobre, un ricco programma di eventi e iniziative, che spaziano in diverse direzioni: dalla nuova mostra Trasparenza e colore di Salvatore Emblema, al calendario settimanale di appuntamenti con la musica live, dai laboratori d’arte dedicati ai più piccoli, alle rassegne di architettura contemporanea. MUSICA Eventi a ingresso libero, dopo il tramonto, nel suggestivo cortile del Complesso di Sant’Antoniello, che dall’ingresso di Nea affaccia su piazza Bellini.  Serate illuminate  dalla luce delle candele e delle lampadine a vista fissate su piantane e ghirlande di canapa. Un luogo unico nel cuore del centro storico partenopeo. Nea | Roots Un viaggio alle radici della musica moderna, una panoramica live sulle origini del folk senza confini geografici: dal blues, al jazz manouche, dall’irish, al klaezmer, e ancora balcanico, popolare, world. Dopo il primo concerto della stagione dei Taraf De Funicular, appuntamento per giovedì 6 settembre (ore 22.00) con il Duo Manouche, ovvero Antonio Cece (chitarra) e Dario Bellicoso (chitarra). Giovedì 20 settembre (ore 22.00) sarà invece il turno del Trio Mond(e)o, composto da Antonella Labriola (arpa celtica), Gianluca Rovinello (arpa celtica) e Pasquale Benincasa (percussioni). Nea | Live  L’energia della musica dal vivo con le formazioni protagoniste della scena attuale, oltre le definizioni di genere.  Si inizia venerdì 7 settembre (ore 22.00), con gli Evan, ovvero Gaetano Savio (live electronics), Jack D’Amico (el. piano), Pietro Santangelo (sax) e la loro sorprendente idea di jazz. Grande attesa per venerdì 14 settembre (ore 22.00) per il concerto degli Slivovitz, mentre venerdì 21 settembre torna nel cortile di Nea, dopo il successo di luglio, la Uanema Orchestra. Ultimo appuntamento di settembre, sabato 29, con i Macromatic (ore 22.00); ottobre, invece, inizierà con il live che vedrà protagonisti due musicisti d’eccezione: Marco Zurzolo e Francesco Villani (venerdì 5 ottobre, ore 22.00). Nea | Prima di cena Selezioni di dischi in vinile e proiezioni di artisti audiovideo scandiscono le ore dell’aperitivo. Un cocktail accompagnato da un piattino, servito direttamente al tavolo, nel giardino o nella sala interna del café.
ARTE
Mirabili Fantasie
Opere di Jackson Pollock, Joan Miró e Lucio Fontana
Fino al 30 settembre 2012
Una selezione di disegni di tre protagonisti assoluti della storia dell’arte contemporanea. Jackson Pollock, Joan Miró e Lucio Fontana presentano un tratto comune inequivocabile: l’avanzamento. Mirò irrompe con semplicità e forza segnica nella scomposizione della figura. Pollock si allontana, per primo, dai tonalismi da cavalletto nel trionfo della pittura d’azione. Fontana taglia la tela come prova di un irriverente atto mentale.
Trasparenze e colore
Opere di Salvatore Emblema
Dal 4 ottobre al 20 novembre 2012
Salvatore Emblema è stato un’icona dell’arte contemporanea. Ha dedicato la propria esistenza di uomo e di artista alla pelle della pittura. Fontana aggredì la tela con secchi tagli distruttivi, Emblema compì una lenta sfilatura della trama, agendo per sottrazione e alleggerimento, inseguendo la trasparenza attraverso la sovrapposizione di più tele, riuscendo a creare uno scambio definitivo tra il supporto e l’opera stessa. Antica sapienza vesuviana, contrapposta alla furia metropolitana iconoclasta nei confronti del passato. Nea | Arte Video La videoarte scardina il canone tradizionale dei linguaggi audiovisivi. Nessuna regola, ma sperimentazione e reinvenzione. Performance che evocano storie consumate nello spazio e nel tempo del video.
La liNea dei piccoli
Spazio alla creatività dei più piccoli. Con La liNea dei piccoli si svilupperanno una serie di incontri per far conoscere ai bambini l’arte nelle sue varie espressioni con un approccio giocoso, stimolante e coinvolgente. I laboratori, destinati ai bimbi come ai genitori, dovrebbero iniziare a fine settembre e continuare ogni weekend. Tra le attività in programma: gli “Autoritratti d’autore” per imparare a conoscere gli artisti, le letture interattive delle fiabe attraverso la riproduzione, con vari materiali, dei personaggi, corsi di arte corporea e di decorazione. 

ArchiliNea
Far conoscere e valorizzare il lavoro di ricerca degli architetti napoletani di ultima generazione, attraverso l’esposizione delle loro realizzazioni. Questo l’obiettivo di ArchiliNea, una rassegna di cinque incontri con protagonisti dell’architettura partenopea, per percorrere le diverse tendenze del design, della progettazione urbana e paesaggistica, della ricerca tecnologica, del restauro e della bioarchitettura, attraverso una selezione di progetti che siano comunque accomunati dal legame con il genius loci. Ogni mese si inaugurerà un’esposizione, della durata di 2 settimane, relativa a un particolare progetto, a cui succederà un momento di incontro con gli architetti ideatori. Tra gli appuntamenti previsti si annoverano quelli con Mario Pagliaro, Pasquale Manduca, Bettelli e Ciannella.
IEMME EDIZIONI
Con il marchio Iemme, Nea si apre anche all’attività editoriale, con un catalogo di quattro collane a distribuzione nazionale. La riflessione sui linguaggi creativi è al centro del progetto, grazie a una serie di pubblicazioni dedicate all’arte, raccolte nel contenitore  Tempora, che riflette a pieno l’attività galleristica. A questa collana, se ne aggiungono altre che esplorano diversi campi del sapere e generi letterari. Tempora La collana dedicata all’arte. Nasce con lo scopo di ricreare un discorso sulla qualità e sui capolavori dimenticati dell’arte. Uno sguardo profondo e appassionato sulla storia recente che permette di guardare al nuovo con i giusti strumenti critici. Una visione globale, con un occhio particolare a Napoli, più volte in passato al centro del discorso sull’arte contemporanea. In catalogo:
-L’occasione critica. Com’è cambiata in un secolo la storia dell’arte? – Francesco Gallo Mazzeo e Pasquale Lettieri
-De arte. Lo spirito dei tempi – Pasquale Lettieri -Pelle & Pellicola. Avanguardia sociale multimedialità – Pasquale Lettieri Piano B Nel solco della tradizione degli economici paperbacks, questa collana propone una selezione di saggi brevi per una lettura dinamica dei nostri tempi con una prospettiva laterale, divergente, prescindendo da quello che, a prima vista, appare l’unico percorso percorribile. In catalogo: -Il sole a Lugano. Come e perché aprire un conto in Svizzera – Roberto Colantonio -Un lavoro da Favola. Come decidere  di cambiare lavoro orientando la propria vita – Bruna Putzulu -L’arte condivisa. Art sharing. Un nuovo rispetto per l’artista, una nuova fruizione dell’arte –  Roberto Colantonio Bolle di sapere Libri illustrati per bambini e ragazzi. Storie semplici il cui valore educativo è arricchito dal tocco poetico delle parole e delle immagini. In catalogo: -Il mangiarime. Libro illustrato di ricette filastroccate per bambini – Rosanna Bazzano, Rosanna Marziale e Maria Miele -Gelsomina e il pupazzo di neve. Piccola favola morale per bambini – Rosanna Bazzano e Maria Miele
Nero Beat
Per gli appassionati di letture noir, storie a metà tra finzione e cronaca, romanzo e sociologia. Intrecci che non si esauriscono nella sola ricerca del

crimine, ma che che aprono visioni profonde sulla realtà sociale, scendendo a fondo negli aspetti più scuri dell’animo umano, con i suoi abissi e le sue

possibilità di risalita. In catalogo:
Voglia di caramelle. Ovvero un viaggio nelle nebbie della pedofilia sociale e religiosa – Antonio Moretti
redazione@loravesuviana.it

I commenti sono disabilitati