Mobbasta: l’asta di solidarietà per le donne vittime di violenza: una festa della Donna all’insegna della solidarietà

locandina_mobbasta

Venerdì 8 marzo si terrà a San Giorgio a Cremano , nella fonderia Righetti di Villa Bruno “MOBBASTA” un evento solidale a favore dello sportello Antiviolenza Lilith. L’evento è stato organizzato dalla giornalista Francesca Scognamiglio, autrice del progetto contro il femminicidio “Ti Amo Ti Uccido” e Giovanni Russo, responsabile di Lilith, con il supporto morale del comune di San Giorgio a Cremano nella persona del Sindaco Mimmo Giorgiano.
Trattasi di un’Asta di Solidarietà dove verranno battuti oggetti personali e\o prestazioni professionali di numerosi artisti del mondo della musica; dello spettacolo; ma anche di fotografi pittori e chef rinomati nel mondo, che così hanno scelto di aiutare Lilith e dunque le donne. Tra i personaggi che hanno dato la loro adesione all’Asta di Solidarietà: Enzo Avitabile; Marcello Colasurdo; il duo comico Migliaccio e Carrino; l’ attrice Maria Bolignano; Nando Varriale e Antonio Riscetti; la cantante Petra Magoni; l’artista Piera Scognamiglio; il fotoreporter Mario Laporta; e poi ancora: gli Almamegretta; Roy Paci; Renato Minale; Carmen Femiano; i comici Ciro Giustiniani e Gianni Marino di Made in Sud.
L’evento è articolato in due momenti: un convegno per discutere del fenomeno in oggetto e offrire concrete informazione sulle vie di uscita dall’incubo della violenza; e un momento di intrattenimento-spettacolo.
Il convegno avrà luogo nel Salone degli Specchi della Villa Vesuviana alle 18.30 e vedrà la partecipazione di: il Sindaco Giorgiano; la giornalista Francesca Scognamiglio; Giovanni Russo di Sottencoppa – Lilith; l’Onorevole Assunta Tartaglione; il direttore del Distretto Asl Na3 Sud Guido Corbisiero e l’attrice Maria Bolignano. Modera: Ottavio Lucarelli, presidente Ordine dei Giornalisti Campania. Seguirà alle 21.00 presso la Fonderia Righetti l’asta/ spettacolo con la partecipazione di tanti artisti che hanno donato i propri oggetti personali per sostenere l’iniziativa. Nel corso della serata inoltre debutterà il reading teatrale “Ti Amo Ti Uccido” interpretato dalla compagnia Parole Alate diretta da Paquito Catanzaro e scritto da Francesca Scognamiglio che dichiara: “ La comunicazione è utile per combattere la violenza di genere. Parlarne vuol dire lanciare un messaggio alle donne che vivono l’incubo della violenza per far capir loro che non sono sole e che esistono delle strade sicure per uscire dal buio. Col mio progetto ho voluto dare voce a donne che hanno subito nell’omertà. Ho dato e darò sfogo al loro NO e al loro BASTA attraverso, anche, il potere mediatico di cui dispongo”. “La straordinaria adesione all’asta solidale dell’8 marzo – dichiara Giovanni Russo – presidente associazione sott’e’ncoppa / sportello lilith – è la testimonianza che questa sfida si può vincere e che insieme possiamo concretamente opporci alla violenza ed al femminicidio con presidi attivi sul territorio. L’impegno delle organizzazioni di volontariato come la nostra è volto a rafforzare sul territorio la presenza dei servizi di sostegno gratuito alle donne vittime di violenza. Oggi più di ieri la vera sfida è rendere autosufficienti le strutture e non “aprirle e chiuderle” a seconda di finanziamenti e contributi, che pur servono ma solo come avvio”.

I commenti sono disabilitati