Il rock sale in cattedra alla Federico II. Prima del “concertone” Luciano Ligabue incontra gli studenti per discutere di “creatività”

Il rock sale in cattedra alla Federico II. Si terrà oggi, alle 14.30,nell’Aula Coviello della Facoltà di Giurisprudenza dell’Ateneo Federico II di Napoli, il seminario “I linguaggi della creatività. Conversazione con Luciano Ligabue”. L’incontro è promosso dal Polo delle Scienze Umane e Sociali dell’Università di Napoli Federico II, in collaborazione con il Dipartimento di Sociologia, l’Osservatorio Giovani, F2 Radio Lab la radio on web della Federico II ed è patrocinato dall’AIS – Associazione Italiana di Sociologia. I linguaggi creativi e musicali contribuiscono alla
costruzione sociale delle nostre identità individuali e collettive. Gli artisti sono testimoni privilegiati, interpreti dei linguaggi giovanili che registrano e spesso anticipano i mutamenti sociali. La musica si nutre di una costante interconnessione con la realtà sociale e rappresenta un indicatore significativo delle trasformazioni socio-culturali. L’analisi delle culture giovanili è centrale per cogliere le dinamiche sociali e i cambiamenti che investono la società contemporanea. Attraverso il confronto con il cantautore Luciano Ligabue, uno dei principali protagonisti del panorama musicale italiano – con esperienze rilevanti anche nel campo del cinema e della letteratura – il seminario ha l’obiettivo di riflettere – e far riflettere – sul concetto di creatività nelle sue diverse forme.L’incontro sarà moderato da Lello Savonardo dell’Università Federico II e sono previsti i saluti del Rettore dell’Ateneo Massimo Marrelli, del Presidente del Polo delle Scienze Umane e Sociali, Mario Rusciano, e della Direttrice del Dipartimento di
Sociologia, Enrica Amaturo. Il seminario è riservato a docenti, dottori di ricerca, dottorandi, studenti e personale tecnico amministrativo dell’Ateneo Federico II, fino ad esaurimento posti.
redazione@loravesuviana.it

Comments are closed.