Il Pd rompe gli indugi: “Non c’è crisi interna. Chi ha perso mette false voci in giro”. E il neo sindaco Angelo Guadagno sta preparando una “super” giunta

VOLLA- Nessun accordo sotto banco e nessuna spaccatura interna al partito democratico. Nonostante qualche giornale locale (molto vicino al sindaco uscente Ricci) abbia cercato in tutti i modi di far passare l’idea che la neo maggioranza di centro sinistra retta a Volla da Angelo Guadagno fosse spaccata per dissidi interni a seguito delle nomine per la giunta (col sindaco costituiranno il governo cittadino cinque assessori comunali), tra pochi giorni il neo eletto primo cittadino, calerà il quintetto che ammiistrerà Volla e traghetterà la città dal fallimento del Puc (bocciato e rigettato più volte dalla Provincia) ad “un nuovo Puc – fanno sapere dalla locale sezione del Pd – più a misura di città e delle famiglie locali e non ad appannaggio della costruzione di quanti più alloggi è possibile”. E se i consiglieri comunali di opposizione (in molti dicono che Ricci possa dimettersi e non accettare il ruolo, datogli dai cittadini, di capo dell’opposizione e non più capo di governo) tacciono, quelli di maggioranza, aspettano le nomine. Di certo, sembrerebbe solo la nomina di Rosa Praticò nell squadra di Governo, dopo la scelta manifesta di appoggiare al ballottaggio il sindaco del Pd Angelo Guadagno. Rumors vorrebbero un assessorato per Agostino Navarro e un altro assessorato a Guido Navarra che è stato sindaco di VOlla per ben due legislature. “La giunta è pronta – chiosa il sindaco – e manca solo un elemento, che per la natura delicata  dell’incarico sarà un tecnico. All’interno della maggioranza che mi ha sostenuto non ci sono affatto spaccature, anzi”.
loravesuviana.it

I commenti sono disabilitati