I “Grillini” di Napoli Est contro il Parco dell’amore di Barra. “L’ennesimo scempio a un territorio già degradato”


Il Movimento 5 Stelle Napoli Est, l’Associazione “Voce nel Deserto”, nell’ambito della riqualificazione dei nostri Territori, si oppone all’ennesimo progetto che porterà i nostri Quartieri nel degrado più assoluto. Il progetto impropriamente chiamato “dell’amore”, anzichè del sesso, apre nuove ed inquietanti interrogativi a tutti i cittadini dell’area orientale.Le poche forze dell’ordine destinate alla vigilanza non sono in grado di gestire la prostituzione che si perpetua da anni nell’area est. Offrire agli sfruttatori di schiave, la possibilità di incrementare il proprio business grazie ad un area protetta (vedi caso precedente – parcheggio di via Brin).Pensiamo che il nostro Territorio sia già devastato dalla poca attenzione che le istituzioni locali e centrali danno all’ambiente, allo sviluppo urbano consentendo di lasciare numerosi scheletri senza portare sviluppo, in modo particolare il lavoro per i giovani che diventa sempre di più una chimera.Chi ha copiato questo progetto, non ha concertato le azioni con nessuno.Nessun cittadino ha potuto esprimere il suo parere
in merito, ne tantomeno sono stati interpellati i Servizi Sociali, ASL, Scuole, Associazioni e Comitati per discuterne ed avvertire un disagio morale, oltre che un grave pericolo in termine di degrado. Come si potrà intervenire presso i giovani minorenni che si avvicinano alla conoscenza della sessualità? Crediamo che siano loro i primi interlocutori e non coloro che devono appartarsi per scambiarsi effusioni.Togliere un parco ai cittadini per utilizzarlo e creare nuove sacche clientelari nelle mani della Napoli Park ci inquieta molto. Crediamo che abbiamo altre priorità in questo momento e desideriamo che le Istituzioni se ne facciano carico.
comunicato stampa

I commenti sono disabilitati