I candidati di Fli si autotassano per riparare le buche napoletane

fli buche

NAPOLI – Sarà una trovata elettorale, ma almeno porterà i suoi benefici ai cittadini. «Sos Buche». Il Comune tappa le voragini? No, ci pensa un furgoncino targato Fli. L’iniziativa, tenutasi nel quartiere di Fuorigrotta (e giurano dal partito di Fini che si estenderà in tutta la città, fino ad arrivare a Via Marina, la testimonial delle buche…) , è supportata dai candidati di Futuro e Libertà che hanno deciso di autotassarsi e destinare una parte dei fondi della campagna elettorale per questi interventi (si tratta di risparmi privati, il partito – si legge in una nota – non ha percepito finanziamento pubblico). «Al posto di inutili cene elettorali e dispendiose guerre di manifesti – affermano i responsabili del Partito- il Fli ha deciso di stare come sempre al fianco dei cittadini napoletani e delle Istituzioni. Consapevoli del momento difficile per le finanze comunali , questa iniziativa non vuole essere “contro” qualcuno né vuole dimostrare qualcosa, si tratta piuttosto di un modesto contributo».

redazione@loravesuviana.it

 

I commenti sono disabilitati