Esenzioni per la refezione scolastica a San Giorgio a Cremano, domande entro il 13 settembre. Il sindaco Giorgio Zinno: “Ancora un servizio a favore dei più deboli”

San Giorgio a Cremano – Refezione scolastica. Anche quest’anno l’amministrazione guidata dal sindaco Giorgio Zinno, comunica che è prevista l’esenzione del ticket mensa per le famiglie in difficoltà. Una misura che riguarda l’anno scolastico 2019/ 2020 e che, attraverso l’assessore all’istruzione Michele Carbone, va nella direzione del sostegno ai cittadini sangiorgesi. E’ già possibile inoltrare domanda, fino e non oltre il termine del 13 settembre 2019. Anticipare a luglio la pubblicazione del bando per accedere al beneficio, rende più efficiente il sistema di esenzione, in quanto consentirà di chiudere la graduatoria prima dell’avvio del servizio mensa e le famiglie così, non dovranno anticipare i costi della refezione per poi vederseli rimborsati. La modulistica per la presentazione della domanda può essere scaricata dal sito istituzionale www.e-cremano.it – Sezione Servizi al Cittadino- mensa scolastica oppure ritirata presso il Servizio URP, in Villa Bruno, negli orari consententi  e dovrà essere presentata presso l’Ufficio Protocollo in Piazza Carlo di Borbone, 10 o a mezzo Pec all’indirizzo:[email protected] Quindi sarà stilata apposita graduatoria degli aventi diritto, fino ad esaurimento delle risorse economiche disponibili, pari a 70 mila euro.
“L’esenzione del ticket è una misura che va nella direzione del sostegno alle famiglie, sulla base dell’uguaglianza – spiega il sindaco Giorgio Zinno. Lo eroghiamo ogni anno stanziando apposite risorse confermate anche per l’anno scolastico 2019/2020 ma quest’anno abbiamo anticipato la pubblicazione del bando per agevolare ulteriormente i cittadini. In questo modo chiuderemo la graduatoria entro metà settembre, cosìcchè chi avrà diritto al beneficio non dovrà più anticipare i costi per la mensa ottenendo poi un rimborso, ma potrà usufruire del pasto per i propri figli a costo zero fin dall’inizio del servizio mensa”.

D’accordo Michele Carbone: “Anche questa misura rientra in una gestione oculata e attenta dei servizi offerti al cittadino  che l’amministrazione Zinno sta ottimizzando passo dopo passo per agevolare le famiglie sangiorgesi. Programmare significa garantire qualità e rendere sempre più questa città a misura di famiglia”.

 

I commenti sono chiusi, ma trackbacks e i pingback sono aperti.