Con le foto di Tiziana Mastropasqua, il Museo Contadino di Somma Vesuviana e l’Associazione Eva pro Eva dicono “no” alla vioelenza sulle donne

E’ il contributo della fotografa Tiziana Mastropasqua al tema della violenza sulle donne.
Il Museo Contadino di Somma Vesuviana e l’Associazione Eva pro Eva hanno fortemente voluto che l’istallazione dell’artista partenopea, fosse esposta, dopo il successo riscosso al PAN di Napoli, nel suggestivo scenario del Museo Vesuviano.
Occasione della mostra, la celebrazione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne,
La violenza contro le donne è un fenomeno grave, che non si arresta. Una violenza di genere. Una violenza che ha tante sfaccettature e che troppo spesso si tarda a riconoscere se non arriva a estreme esternazioni.
Tutte hanno diritto al sorriso, alla serenità, alla felicità, da questo assunto l’artista prende spunto per i suoi ritratti: tanti volti festosi tra i quali uno soltanto non sorride, è serio, pensieroso, a sottendere che la violenza può colpire inaspettatamente qualsiasi donna, a ogni età e condizione sociale.
I volti sono stampati su pannelli leggeri, quasi trasparenti, come lievi sono le risate e caduca la tranquillità di ogni donna, sempre esposta a violenze di ogni sorta.
Un labirinto di volti e sorrisi tra sguardi sconosciuti, espressivi, che racchiudono storie al femminile.
Armata solo del suo obiettivo e della sua sensibilità, la fotografa ha compiuto un vero e proprio viaggio introspettivo nell’universo femminile. Si è infilata nei bassi, nelle cucine di donne sconosciute di Forcella, uffici, laboratori di teatro sociale in contesti differenti tra loro. Ha incontrato anziane nonnine, giovani madri e lavoratrici. Ne ha capito l’essere più profondo e ne ha rubato i sorrisi più autentici. Le ha messe a proprio agio, le ha invitate a ricordare e a raccontarsi.
La mostra aprirà i battenti venerdì 8 novembre alle 19,00 con un aperitivo, un breve saluto dei promotori e un omaggio dell’attore Rosario D’Angelo, alla presenza dell’artista. Sarà visitabile dal giovedì alla domenica fino al 28 Novembre. In questo periodo si susseguiranno una serie di appuntamenti culturali promossi dall’Associazione Eva pro Eva e dallo stesso Museo. L’ingresso è gratuito. Per info 0815318496-3457766287

 

 

I commenti sono chiusi, ma trackbacks e i pingback sono aperti.