Camorra, sotto scacco il clan “Lo Russo”

carabinieri

I Carabinieri di Napoli stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia partenopea a carico di una trentina persone ritenute affiliate al clan camorristico dei “Lo Russo”.
Contestualmente la Guardia di Finanza di Napoli sta eseguendo un decreto di sequestro preventivo di beni mobili e immobili per un valore di 10 milioni.

Il Clan “Lo Russo”, il cosiddetto “clan dei capitoni”, è un sodalizio criminale operante prevalentemente nell’area a Nord di Napoli. La famiglia malavitosa rappresenta un tassello importante nel patto tra famiglie che prende il nome di “Alleanza di Secondigliano”. Lo scorso 15 Aprile, il suo capoclan, Antonio Lo Russo è stato arrestato, insieme al cugino Carlo, dagli agenti della “National Gendarmeria” e dai carabinieri di Napoli nei pressi di Nizza (Francia).

 

I commenti sono disabilitati