Artribune riconosce al Madre il titolo di miglior Museo italiano

224153634-3f310f66-a94b-46f2-b3d9-a2cb4f0728a7

Come ogni inizio gennaio, l’Artribune, la nota piattaforma di contenuti e servizi sull’arte e la cultura contemporanea diretta da Massimiliano Tonelli, dichiara in un lungo articolo la sua personale graduatoria degli eventi 2013 da non dimenticare. E, nel farlo, premia in più di un’occasione Napoli.
E’ infatti il Museo Madre a vincere il titolo di “migliore in Italia”, soprattutto grazie al “rilancio notevole  – si legge – che Pier Paolo Forte e Andrea Viliani sono riusciti a mettere in piedi, quando ogni speranza era perduta”.
E se Londra e Milano sono rispettivamente le migliori città in Europa e in Italia nel panorama artistico, Napoli ritorna nella figura di Alfonso Artiaco, curatore della “miglior galleria d’arte sul territorio nazionale”, aperta poco più di un anno fa a Palazzo de Sangro di Vietri a piazzetta Nilo.

L’Artribune si riferisce a “La peste”, installazione sul portale della chiesa dei Santissimi Cosmo e Damiano.

L’opera è la prima del ciclo dedicato alle “Sette stagioni dello spirito”, che interesserà altrettante aree della città fino ad aprile 2015. Il progetto è promosso dalla Fondazione Morra, con il patrocinio della Fondazione Donnaregina, Regione Campania, Comune e Soprintendenza ai Beni Architettonici,  di Napoli.

I commenti sono disabilitati