Alessio Gallo, la “prima” con L’Intervallo e il sogno di continuare a fare l’attore

Volla – Non capita di certo tutti i giorni di trovare sorprendentemente un nostro compaesano sul grande schermo. E’ il caso di Alessio Gallo, classe 1990, residente a Volla, un diploma all’ Istituto tecnico industriale di Pomigliano D’arco e tanto futuro nel mondo del cinema. Alessio ,per la prima volta, ha debuttato da protagonista nel film di Leonardo di Costanzo : “ L’intervallo”, al cinema dal 5 settembre scorso. La storia è quella di Veronica ( Francesca Riso) e Salvatore ( Alessio Gallo) , due adolescenti che la vita di strada ha obbligato a crescere prima del tempo. Chiusi in un casermone popolare in un luogo non meglio identificato della periferia campana, i due, carceriere e ostaggio, iniziano pian piano a scoprirsi e arrivano a fantasticare su una fuga prima che il clan che ha assoldato lui torni per chiudere la faccenda.” L’intervallo “ ha partecipato alla 69’ Mostra del Festival del Cinema di Venezia ed è stato riconosciuto Film della Critica dal Sindacato Nazionale Critici Cinematografici ( SNCCI). “ Quando sono andato a Venezia e sono arrivato all’ Excelsior– racconta Alessio in un videoclip realizzato il giorno dell’ arrivo a Venezia – non mi sembrava vero, sceso dal taxi, sembravo un vero vip, abbiamo finito di mangiare e siamo andati a fare un giro in città – continua – è stato uno spettacolo, è stupenda questa città. I giornalisti devo ringraziarli mi hanno aiutato a capire molte cose del film, che neanche io avevo capito bene, però mi hanno tempestato di domande e se devo dirla tutta, come diciamo a Napoli “m’hanna mannat o manicomio” – soddisfatto aggiunge- la mattina dopo le interviste ho firmato il mio primo autografo, lì a Venezia, un’ emozione unica per un ragazzo come me che fino a ieri non era nessuno e che d’ un tratto si ritrova catapultato in questo mondo – conclude- sono stato fortunato” .
Luana Paparo
redazione@loravesuviana.it

I commenti sono disabilitati