AL Real Bosco del Museo di Capodimonte: The Big Hack – [email protected], la maratona di hacking targata Na

Una no-stop di creatività all’insegna dell’hi-tech. Si chiama The Big Hack – [email protected], la maratona di hacking che nel Cellaio del Real Bosco del Museo di Capodimonte vedrà, dalle 9 di sabato mattina alle 16 di domenica prossimi, Napoli protagonista con i suoi migliori talenti al servizio dell’innovazione. Sviluppatori, maker, ingegneri, designer, startupper, studenti e comunicatori: tutti arruolabili all’hackathon dove essere partecipi della creazione di un futuro migliore. Perché le 30 ore no-stop di sviluppo porteranno le menti in gioco, riunite in team e sotto la supervisione di mentor esperti, a sviluppare prototipi di progetti hardware e software in ambiti che toccano aspetti della vita quotidiana di milioni di persone: dalla mobilità alla sanità passando per i beni culturali. Il tutto condividendo idee in modo innovativo e divertente. L’evento, promosso da Regione Campania e organizzato da Maker Faire Rome – The European Edition 4.0 con Sviluppo Campania, e grazie al supporto di Museo di Capodimonte, è il primo appuntamento di Aspettando Maker Faire Roma la serie di tappe d’avvicinamento alla V edizione del più grande evento europeo sull’innovazione che si terrà a Roma dall’1 al 3 dicembre. “Napoli centro della strategia di promozione delle competenze digitali come opportunità di lavoro, in particolare dei giovani alle prese con sfide tecnologiche legate a problemi reali” ha detto l’assessore all’Innovazione della Regione Campania, Valeria Fascione.

I commenti sono chiusi, ma trackbacks e i pingback sono aperti.