A Somnma Vesuviana, fatture false per 3 milioni di euro: sequestrati beni per 1,5 milioni a imprenditore

 

Somma Vesuviana – Fatture false per oltre 3 milioni di euro sono state scoperte dalla Guardia di Finanza nel Napoletano. E beni mobili, quote societarie e disponibilità finanziarie per oltre 1,5 milioni sono stati sequestrati a un imprenditore di Somma Vesuviana al termine di un’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Napoli.
L’attività investigativa è stata portata a termine dai finanzieri della compagnia di Casalnuovo nei confronti di una società operante nel settore del commercio all’ingrosso di materiale elettrico. Gli accertamenti delle Fiamme gialle sono successivi a una verifica fiscale dell’Agenzia delle Entrate che aveva fatto emergere l’emissione di fatture per operazioni inesistenti per oltre 3,5 milioni di euro, permettendo a numerose imprese della provincia, utilizzatrici di falsi documenti fiscali, l’evasione dell’Iva e delle imposte dirette.

I commenti sono chiusi, ma trackbacks e i pingback sono aperti.